Schede madre

Prima denuncia italiana per P2P ?

Non era mai successo: il braccio internazionale dell’associazione degli studios
di Hollywood ha inviato ad un provider italiano una formale diffida, accusando
un suo utente di aver condiviso film via peer-to-peer e chiedendo la rimozione
del suo account e l’attivazione di procedure legali. Il provider si e’ limitato
a diffidare l’utente con questa lettera:

“Con la presente siamo ad invitarLa a prendere visione della mail di “denuncia”
allegata, da noi ricevuta in quanto Suo Internet Provider, relativa a presunte
azioni illecite (sulla base delle leggi sul Copyright e simili), presumibilmente
compiute utilizzando il Suo servizio ADSL con (omissis) contrattualizzato.
La informiamo che non daremo seguito ad alcuna azione di denuncia ulteriore,
ma la preghiamo di prendere gli opportuni provvedimenti per evitare che situazioni
di questo genere si ripetano.”