Periferiche di Rete

Pronti per la ADSL2 ?

Il momento del debutto di ADSL2 sul mercato a pieno regime è sempre
più vicino. Lo dimostrano non solo i test svolti dal DSL Forum la scorsa
estate ma anche l’interesse sempre più vivo dei fornitori di tecnologie
di connessione e di servizi.

All’inizio dell’anno prossimo in Gran Bretagna, uno dei più conosciuti
produttori di apparati e tecnologie DSL del paese, Bulldog Communications, ha
intenzione di lanciare ufficialmente sul mercato i propri servizi ADSL2 dopo
una sperimentazione che è appena partita e che viene considerata molto
promettente.

ADSL2, da più di un anno divenuto standard ufficiale per volontà
della ITU (International Telecommunication Union), è una tecnologia che
migliora di gran lunga l’ADSL esistente. Miglioramenti che riguardano la stabilità
della connessione, la gestione dell’infrastruttura e delle reti e la semplificazione
della configurazioni: tutto questo porta la banda a disposizione degli utenti
ADSL2 a 8 megabit al secondo, dunque diverse volte più dei migliori ADSL
oggi disponibili.

Gli upgrade al vecchio ADSL sono così promettenti da aver spinto ITU,
lo scorso maggio, ad approvare un ulteriore standard, noto come ADSL2+, capace
di ampliare la banda disponibile con l’ADSL2 e aumentare le velocità
di trasferimento dati fino a 20 megabit al secondo. Il dato ancora più
interessante di ADSL2 e ADSL2+ è il fatto che possono lavorare anche
su un raggio di oltre 16 chilometri, un elemento destinato a rendere l’implementazione
sul territorio da parte degli operatori molto più facile.

L’aggiornamento delle infrastrutture hardware è probabilmente una delle
questioni chiave per valutare la possibile velocità di affermazione sul
mercato di una tecnologia come l’ADSL2.