Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Radeon Software Crimson ReLive, le novità dei driver AMD

Tutte le novità dei driver Radeon Software Crimson ReLive, compatibili che le schede video Radeon. Dalle maggiori prestazioni a Radeon Chill, sono tantissime le novità proposte da AMD.

È passato circa un anno dall'arrivo dei nuovi driver grafici di AMD Radeon Software. Non solo driver profondamente rinnovati, ma anche una nuova strategia per l'azienda, che ha lavorato molto più intensamente rispetto al passato per dare il giusto supporto ai consumatori che acquistano le proprie schede video e APU.

In un anno sono stati pubblicati 29 driver, otto dei quali con certificazione WHQL. I nuovi driver hanno portato ottimizzazioni per più di 28 titoli e sono stati scaricati dal sito di AMD oltre 85 milioni di volte. Secondo AMD la soddisfazione degli utenti è di 4,5 su 5, anche grazie al particolare focus sui nuovi titoli DirectX 12: oggi ce ne sono poco più di 15, ma nel 2017 si supererà cifra 50.

radeon software crimson relive 75

Durante l'anno AMD ha inoltre lavorato per integrare la compatibilità con altre tecnologie come l'API Vulkan e la realtà virtuale, nonché i principali motori di gioco. Come ogni fine anno da due anni a questa parte, AMD oggi pubblica un nuovo e grande corposo aggiornamento dei driver che farà da fondamenta allo sviluppo del 2017. Nel 2014 abbiamo avuto i Catalyst Omega, nel 2015 i Radeon Software Crimson e da oggi i Radeon Software Crimson ReLive (scaricabili dal sito di AMD).

I nuovi driver offrono migliori prestazioni, stabilità e nuove caratteristiche. AMD ha migliorato la stabilità sistemando i principali bug segnalati dagli utenti e ha ulteriormente affinato il suo processo di controllo qualità del software.

prestazioni radeon software crimson relive 01 JPG
Clicca per ingrandire

L'azienda promette anche prestazioni più alte, tra il 4% e l'8%, rispetto ai driver che hanno accompagnato il debutto della Radeon RX 480, la prima scheda video basata su architettura Polaris. I nuovi driver guadagnano anche alcune novità interessanti, per esempio riescono a segnalare in modo automatico se alla porta HDMI viene collegato un cavo malfunzionante o inadeguato.

"Quando viene collegato un cattivo cavo HDMI e lo schermo non s'illumina, l'algoritmo passerà tra le altre risoluzioni e refresh rate fino a quando non troverà una configurazione supportata dal cavo e notificherà, successivamente, il problema all'utente".

radeon software crimson relive 43

I Radeon Software Crimson ReLive permettono l'accelerazione della decodifica VP9 per gestire contenuti video 4K a 60 Hz con la GPU (funzione compatibile con APU Stoney e GPU GCN e Polaris) in modo efficiente. Supporto anche a Dolby Vision e HDR 10 per godere di migliore luminosità, contrasto e colore nei contenuti HDR e sui monitor adatti. Questa funzione è compatibile con le schede delle serie R9 Fury, R9 380, R9 390 e RX 400.

AMD si è occupata anche dalla tecnologia FreeSync. Arriva la modalità "Full screen borderless" per garantire un gaming migliore su più schermi e non solo. "Gradual Refresh Rate Ramp" è una funzione dedicata agli schermi FreeSync per i notebook che permette di risparmiare energia e avere una riduzione o aumento più costanti del refresh rate nel tempo nel passaggio dei software dalla modalità finestra al full screen.

I nuovi driver riducono anche l'uso delle APU durante le chiamate Skype. Con il supporto DisplayPort HBR3 le schede AMD Radeon RX possono gestire con un solo cavo il 4K a 120 Hz, il 5K a 60 Hz e l'8K a 30 Hz.

radeon software crimson relive 52
Clicca per ingrandire

Una delle novità più interessanti si chiama Radeon Chill – compatibile con i giochi DirectX 9, 10 e 11, seppur (per il momento) solo un insieme selezionato testato da AMD. In futuro forse sarà esteso il funzionamento alle API DirectX 12 e Vulkan. È una caratteristica di risparmio energetico che regola in modo dinamico il framerate in base ai movimenti in-game. Secondo AMD migliora di oltre il 30% l'efficienza energetica delle GPU e riduce fino al 13% la temperatura operativa del core grafico.

radeon software crimson relive 53
Clicca per ingrandire

"L'algoritmo Radeo Chill monitora l'input dell'utente per determinare se a schermo sta avvenendo o no un movimento rapido durante un gioco. Se l'utente è fermo e l'azione è principamente statica, Radeon Chill scala rapidamente il frame rate a una soglia inferiore per far sì che la GPU consumi meno energia", spiega AMD.

radeon software crimson relive 54
Clicca per ingrandire

"Non appena l'utente inizia a muoversi o interagire con la scena, Radeon Chill risponde instantaneamente aumentato il frame rate per preservare il senso di reattività e fluidità dei movimenti". Allo stesso tempo l'algoritmo evita che il gioco sia renderizzato a FPS troppo alti – livelli a cui gli utenti non hanno benefici tangibili.

radeon software crimson relive 55
Clicca per ingrandire

Quando Chill è attivato i frame sono presentati alla GPU in modo sincrono. Questo fa sì che anche il frame time si riduca e i tempi di risposta risultino fino al 32% inferiori. Radeon Chill, di default, è disabilitato. AMD ha spiegato che Chill funziona anche con i monitor FreeSync e non rimpiazza FRTC (Frame Rate Target Control), anche se il comportamento è simile.

Oltre ai consumi, Radeon Chill contiene il calore prodotto dalla scheda video, abbassando le temperature e quindi anche la rumorosità dei sistemi di raffreddamento.

radeon software crimson relive 57
Clicca per ingrandire

Grazie ai driver "ReLive" un maggior numero di utenti Radeon può da oggi usare Radeon WattMan, lo strumento di gestione energetica che ora supporta anche le schede Radeon R9 Fury, 300 e 200. Tra le altre novità minori troviamo un installer rinnovato e il supporto per quanto riguarda la versione Linux dei driver di FreeSync 1.0 e a tutte le GPU GCN integrate nelle APU.

impatto relive radeon software crimson relive 01 JPG
Clicca per ingrandire

I nuovi driver offrono inoltre un sistema integrato per catturare gameplay o screenshot e condividerli rapidamente, impattando il meno possibile sulle prestazioni di gioco. Nei giochi apparirà una toolbar che per gestire in pochi click registrazione, streaming o scatto di immagini, ma anche altre operazioni. AMD ha integrato questa funzione anche nel mondo professionale con i driver Radeon Pro ReLive, di cui potete apprendere le caratteristiche nella nostra galleria.

Da segnalare infine che tra le molte novità per gli sviluppatori, oltre al TressFX 4.0 per una maggiore fedeltà nell'interazione con pellicce e capelli, AMD ha creato anche Open Capture and Analytics Tool (OCAT), uno strumento di benchmarking con interfaccia user-frienldy, con file CSV esportabili e supporto ai giochi DX11, 12 e Vulkan.

radeon software crimson relive 13
Clicca per ingrandire

Per apprende tutti i dettagli dei nuovi driver vi consigliamo di sfogliare la galleria presente nella notizia. Non tutte le caratteristiche citate sono infatti compatibili con tutte le schede video AMD in commercio.

Radeon RX 470 4 GB Radeon RX 470 4 GB
ePRICE

Radeon RX 460 2 GB Radeon RX 460 2 GB
ePRICE

Radeon RX 480 4 GB Radeon RX 480 4 GB
ePRICE

Radeon RX 480 8 GB Radeon RX 480 8 GB