CPU

Conclusioni


AMD Ryzen Threadripper 1920X
Socket
TR4
Thread
12 - 24
Boost
3.5 GHz - 4.0 GHz
TDP
180 W
Processo produttivo
14 nm
Pagina 12: Conclusioni

Ryzen Threadripper 1920X offre gran parte delle caratteristiche di Threadripper 1950X. Di conseguenza le prestazioni nei software che sfruttano i thread sono elevate. Inoltre ha una frequenza base maggiore e più margine in OC rispetto a qualsiasi Ryzen testato. Rispetto al 1950X, potete risparmiare tra 200 e 300 euro in cambio di 4 core e 8 thread in meno. Tuttavia, avete prestazioni maggiori in quei software che usano meno thread.

1 1

AMD posiziona Threadripper come una soluzione per chi crea contenuti, per chi fa multitasking pesante o per i giocatori che mostrano le loro partite su Twitch. Dice anche che questi processori sono ideali per il gaming ad alte risoluzioni. Il 1920X non è pensato per giocare a bassa risoluzione, particolarmente con titoli che usano pochi thread. A ogni modo, testiamo risoluzioni ridotte per vedere le differenze tra le architetture concorrenti, altrimenti saremmo troppo legati alle prestazioni grafiche.

Ryzen Threadripper 1920X s’inserisce in una fascia di prezzo tra il Core i7-7820X e il Core i9-7900X. offre meno prestazioni dei chip Intel sia nei nuovi che nei vecchi giochi, anche dopo un sostanziale overclock. Quelle differenze si assottigliano alle alte risoluzioni, ovviamente. Le prestazioni del 1920X sono buone rispetto al 1950X, con il portabandiera di AMD mostra un vantaggio contenuto sul 1920X a frequenze stock e overcloccate.

Il vero valore di Threadripper si registra nei carichi più intensi, come un pesante multitasking mentre si gioca. Inoltre, un generoso numero di 60 linee PCIe disponibili consente un sacco di espansione. Anche se le motherboard X399 sono piuttosto stabili, stanno arrivando firmware che dovrebbero migliorare le prestazioni. Abbiamo già visto prestazioni gaming molto più alte con il 1950X in modalità Game, il che è promettente. Le ottimizzazioni specifiche per Ryzen e i giochi attuali continuano ad arrivare giorno dopo giorno, e ci aspettiamo che la maggior parte dei nuovi titoli inclusa simili ottimizzazioni. Il gaming su Ryzen migliorerà con il tempo.

1 2

Certamente, consigliamo di optare per CPU come Ryzen 7 o Core i7 a chi gioca e vuole il miglior rapporto tra prezzo e prestazioni. Concentrandoci sulla vera natura di Threadripper, il 1920X offre grandi prestazioni in alcune delle nostre operazioni di produttività meno pesanti, come la suite Adobe. Il vantaggio di frequenza che questo processore possiede gli permette di avere più prestazioni del Core i9-7900X in questi e altri carichi come la decompressione.

Il 1920X eccelle nella codifica e nella compressione, spesso offrendo prestazioni simili o superando il Core i9-7900X. Il 1920X non così dominante nei test Blender e LuxRender, ma fornisce prestazioni incredibilmente competitive, specie alla luce del suo prezzo inferiore. Si comporta inoltre bene in molti nei nostri carichi HPC e scientifici, evidenziando la sua poliedricità.

I processori Threadripper sono una scelta solida per carichi altamente parallelizzati e simultanei. Intel comunque gode di un vantaggio nella maggior parte delle operazioni poco ottimizzate per sfruttare i thread. In generale, il 1920X è più competitivo in queste applicazioni rispetto al 1950X che funziona a frequenze inferiori.

Passare in modalità Game dovrebbe permettere di avere prestazioni più alte in alcune situazioni, ma non pensiamo che gli utenti professionali tollereranno riavvii continui.

La piattaforma Intel X299 e AMD X399 costano in modo simile, grossomodo, e ci sono già diversi dissipatori specifici per il socket TR4, anche se ce ne aspettiamo di più in futuro. Sorprendentemente il supporto Asetek, che copre poco l’IHS, è sufficiente per ottenere overclock elevati – almeno per gli standard di Ryzen. Abbiamo usato il supporto e un radiatore Thermaltake standard da 360mm per raggiungere stabilmente 4,1 GHz, quindi il raffreddamento non è una preoccupazione come lo è per Skylake-X. La saldatura paga, Intel prendi nota.

L’intera gamma di processori Skylake-X sta ancora arrivando sul mercato, quindi Intel avrà modelli più veloci sul mercato presto. I prezzi però saranno elevatissimi. Intel non sembra quindi avere un processore Skylake-X in grado di competere pienamente con il 1920X. È un’enorme opportunità per AMD, ed è un’ottima notizia per chi ricerca connettività senza compromessi, reattività e un rapporto tra prezzo e prestazioni migliore nei software che sfruttano i thread.

AMD Ryzen Threadripper 1920X

Il Ryzen Threadripper 1920X con 12 core e 24 thread è un processore estremamente valido per gestire i compiti tipici di una workstation. Si trova a un prezzo decisamente abbordabile di circa 430 euro, il che rappresenta una buona scelta di compromesso per chi vuole lavorare bene facendo editing video, rendering e molto altro ancora. Offre anche 60 linee PCI Express 3.0 per installare più schede video o soluzioni di archiviazione M.2.


Verdetto

I test non mentono: 12 core e 24 thread fanno la differenza nei carichi ben parallelizzati. Rispetto al modello 1950X le prestazioni non sono troppo differenti e Threadripper 1920X costa decisamente meno. La frequenza maggiore gli consente di avere migliori prestazioni in quei software che sfruttano meno core e thread. Un processore consigliato se siete creatori di contenuti o usate il mutitasking pesantemente.

Pro

Prestazioni con carichi workstation e produttività; prezzo per core; saldatura; facile da raffreddare; prestazioni multi-thread; 60 linee PCI Express.

Contro

I cambiamenti di modalità richiedono un riavvio; prestazioni di gioco a risoluzioni basse.