Tom's Hardware Italia
CPU

Conclusioni

Pagina 8: Conclusioni
Prova del Core i9-7960X, processore Intel con 16 core e 32 thread venduto a 1700 dollari. Numericamente pareggia i conti con Ryzen Threadripper 1950X, ma avrà le prestazioni giuste per giustificare 700 euro di differenza?

Con queste CPU di fascia alta desktop Intel punta a chi ricerca le massime prestazioni. Da questo primo round di test è chiaro che il Core i9-7960X colpisce nel segno con molti carichi di lavoro che sfruttano i thread come il rendering, la codifica e la compressione file.

Impostazioni Turbo Boost aggressive, decisamente più ambiziose di quelle offerte dalle CPU Broadwell-E, portano a risultati degni di nota anche nei carichi che sfruttano i thread a disposizione in modo meno efficace. Anche se ci sono rare eccezioni, il 7960X è eccezionale anche nei giochi, grazie alla capacità di aumentare drasticamente la frequenza quando i loro molti core non sono necessari.

intel core i9

Per avere questa CPU e le sue prestazioni dovrete però "pagare un pegno". E se non siete soliti usare regolarmente software che sfruttano i thread a dovere, non c'è ragione per spendere una piccola fortuna su Skylake-X. Per il gaming i processori mainstream, come Ryzen o Core, sono la scelta più intelligente.

È interessante notare come per anni gli sviluppatori abbiano scritto codice capace di usare solo una manciata di core, se andava bene. Adesso, nel giro di pochi mesi, sono arrivati sul mercato processori con così tanti core che alcuni software non si caricano nemmeno.

È logico pensare che negli anni a venire sempre più software supporteranno le architetture multi-core, e se dobbiamo dare un merito a qualcuno, questo va ad AMD: i nuovi processori hanno indotto Intel a rispondere con prezzi minori e processori più veloci e con più core.

Intel però non ha tagliato i prezzi così tanto, almeno non come avremmo voluto: il 7960X con 16 core costa ben 1700 dollari, circa 800 dollari in più di Ryzen Threadripper 1950X o del 10 core Core i9-7900X. Per molti un innegabile vantaggio prestazionale potrebbe non valere l'esborso extra, ma se ogni secondo utile si traduce per voi in un incasso sicuro, allora spendere di più potrebbe essere una cosa da considerare.

Anche se Intel ha introdotto alcuni correttivi con questa generazione, le pratiche di segmentazione del mercato che ci piacciono poco persistono. AMD vi offre supporto di memoria ECC e maggiore connettività PCIe, ad esempio. Allo stesso tempo, Intel disabilita il supporto ECC per dissuadere i clienti Xeon dall'adottare una piattaforma meno costosa e per lo stesso motivo taglia le linee PCI Express scendendo nella gerarchia Core X.

Limiti di tempo – non volevamo ritardare troppo la pubblicazione – ci hanno dato poco margine di manovra per analizzare del tutto il Core i9-7960X: ma faremo altri test e in particolare svolgeremo tutte le prove di analisi termica e di consumo tradizionali.

Testeremo anche il Core i9-7980XE, per cui stiamo aspettando un firmware correttivo per la motherboard. Nel frattempo, non c'è dubbio che il Core i9-7960X sia il processore a 16 core più veloce in commercio. C'è un unico grande neo: costa molto, troppo.