Computer Portatili

Texas Instruments pronta a schiacciare l’iPhone

Pagina 1: Texas Instruments pronta a schiacciare l’iPhone

Introduzione

Tutti pazzi per l’Apple iPhone. Bravi, bravi acquistatelo… che tanto il prossimo anno sarà già modernariato. Lo conferma velatamente Avner Goren, direttore marketing per il settore mobile di Texas Instruments. Già, perché nel 2008 verrà avviata la distribuzione della terza generazione di processori OMAP – espressamente sviluppati per rivoluzionare il mercato della telefonia.

OMAP 3? Con un nome così al massimo sarebbe concessa una rivoluzione domestica… eppure è sufficiente qualche dato tecnico per iniziare ad intuire che qualche potenzialità c’è. La prima? Video ad alta definizione con risoluzione di 720 x 1368 pixel! E poi giusto per gradire camera digitale integrata da 12 Megapixel capace di scattare una singola foto da 12 Mega o quattro a ripetizione da 3 Mega.

Ok, un respiro. Stiamo parlando di una nuova architettura in grado di superare gli attuali confini di usabilità. Migliorerà lo zoom e la capacità di visualizzazione dei documenti a schermo. "I cellulari disporranno di migliori performance e saranno capaci di non interrompere le funzioni abilitate con l’arrivo delle chiamate", ha spiegato Goren. "Le persone vogliono reattività. Quando ruoti un documento di Acrobat vi sono un sacco di calcoli da gestire. Adesso si potrà fare velocemente".

TI, come aveva promesso l’anno scorso, si è effettivamente concentrata sullo sviluppo di nuove soluzioni video avanzate. Tanto più che sta già sperimentando il primo proiettore da integrare sui cellulari, capace di proiettare immagini ad alta risoluzione direttamente su una parete.