Software

Windows 10 alla prova: come cambia il menu Start

L'assenza del tasto Start e del relativo menu in Windows 8 è stato, e possiamo ormai dirlo con certezza, un errore imperdonabile. A distanza di quasi tre anni Microsoft sembra aver trovato con Windows 10 la "formula definitiva" dopo i primi tentativi per porre rimedio fatti con Windows 8.1.

windows 10 menu start 07

In basso a sinistra dello schermo, sulla taskbar, ecco comparire il tasto Start, differente da quello di Windows 7, ma senz'altro riconoscibile anche ai neofiti del mondo dei PC o a chi, semplicemente, è abituato da anni a tale interfaccia e mal digerisce i cambiamenti.

windows 10 menu start 09

Cliccandoci sopra, a differenza di Windows 8, non verrete catapultati sull'interfaccia Start composta da diverse tile, bensì vi comparirà un menu identico a quello di Windows 7 per funzionamento ma diverso nella sostanza. Come potete vedere nelle immagini, a sinistra c'è un elenco di voci, mentre a destra ci sono delle tile.

windows 10 menu start 10

È questo il modo in cui Microsoft ha cercato di fondere il "vecchio corso" di Windows, fatto del classico desktop, con la nuova interfaccia adattabile anche al settore mobile e soprattutto alle nuove applicazioni, pensate per girare indistintamente su più dispositivi.

windows 10 menu start 08

Nel menu si può vedere anche come in basso a sinistra sia presente il tasto dello spegnimento/riavvio e in alto a destra vi sia un tasto che permette di ampliare il menu, così da poterlo modificare meglio. C'è spazio per quattro quadrati su ogni fila della schermata Start, a meno che non li rimpicciolite (arrivando così a otto per fila), o li allarghiate, riducendo così il numero di tile fino a minimo di due per fila. Potete creare anche creare una tile grande che occupa più file metà colonna (ossia quattro posti).

windows 10 menu start 11

Dobbiamo dire che ci pare una buona soluzione di compromesso, insieme alla voce "Tutte le app" in basso a sinistra, che dovrebbe far felici sia i classici utenti Windows che quelli in cerca di innovazioni. Beneficio non secondario, questo menu dovrebbe facilitare l'uso delle nuove app, sia quelle integrate che quelle scaricabili dallo store, il cui uso è stato facilitato su desktop dall'inserimento di una barra superiore per chiuderle, rimpicciolirle o ingrandirle a schermo, proprio come un tradizionale software "pre-Windows 8".

windows 10 menu start 12

Le tile presenti sul lato destro del menu Start possono essere ridimensionate, rimosse o aggiunte alla barra delle applicazioni. È anche possibile procedere con la disinstallazione diretta dal sistema. Per quanto concerne le voci a sinistra, per alcune è possibile procedere con l'avvio con privilegi di amministrazione, mentre le altre azioni sono piuttosto comuni.

Windows 8.1 Pro 64-bit OEM Italiano DVD Windows 8.1 Pro 64-bit OEM Italiano DVD

È possibile inoltre agire sull'utente, andando a modificare le impostazioni dell'account, procedendo alla disconnessione o al blocco rapido. Infine, una nota di colore (nel vero senso del termine): il colore del menu cambia insieme al colore dello sfondo del computer.

Puntata precedente: Windows 10 alla prova: primo contatto con il browser Project Spartan

Il menu Start di Windows 10 ci piace. Certo bisogna farci un minimo di abitudine, ma l'uso è piuttosto semplice e siamo sicuri che con questa versione di Windows non vedremo più persone impegnate a capire come funziona la nuova interfaccia o alla ricerca del tasto di spegnimento.

windows 10 menu start 13

NOTA: articolo modificato il 30 aprile sulla base dei cambiamenti delle nuove build.