Software

Windows 10, a breve potremo gestire le app come schede di un browser?

Forse ci (ri)siamo! Ricordate Windows Sets? La funzionalità (o qualcosa di molto simile) potrebbe vedere la luce nel prossimo futuro. Secondo quanto riportato da Windows Latest, sembra che l’ultimo SDK di Windows 10 contenga riferimenti a una funzionalità di app come schede (apps-as-tabs) che i più, ormai da un paio d’anni, conoscono come Sets.

La storia di Sets è stata finora abbastanza travagliata: annunciata ad inizio 2018, venne rilasciata per i membri del programma Windows Insider tra aprile e maggio dello stesso anno. Questa funzionalità avrebbe permesso agli utenti di poter visualizzare più app nella stessa finestra come se fossero le schede di un browser web, consentendo di unificare più siti e applicazioni in uso in un’unica e comoda interfaccia.

Tutto pareva andare verso un rapido sviluppo di questa nuova funzionalità, tanto da venir mostrata durante il Microsoft Build 2018 (maggio) salvo poi scomparire all’improvviso nella Preview Build di giugno 2018. Si arriva così ad aprile 2019, quando un portavoce Microsoft comunicò che l’azienda avrebbe continuato a valutare questa funzionalità internamente. In seguito la società stessa comunicò di volersi concentrare su altri lavori prioritari, legati a Microsoft Edge, di fatto accantonando momentaneamente Sets.

Ora sembra abbastanza chiaro che queste priorità fossero legate al dover ricostruire il proprio browser web da zero. Adesso che son passati due mesi dal rilascio del nuovo Edge basato su motore Chromium, forse è giunto il momento per Microsoft di tornare a concentrarsi su Sets.

Come detto in apertura, Windows Latest ha riportato come nell’SDK v19577 di Windows 10 siano presenti “riferimenti a WindowTab, WindowTabIcon, WindowTabManager e WindowTabGroup.” Questi riferimenti sono probabilmente correlati a Sets o almeno a una funzione a lei molto simile.

In quest’ottica è auspicabile che Sets possa rifare capolino nel corso della conferenza Microsoft Build 2020, che si terrà 19 al 21 maggio online, dopo la decisione di Microsoft di annullare l’evento fisico a causa del coronavirus COVID-19.