Software

Windows 8 incompreso: XP sarà rimpiazzato con Windows 7

La fine del supporto per Windows XP non farà decollare le vendite di computer con Windows 8. A smorzare gli entusiasmi dei produttori di PC ci pensa la società di ricerche Canalys, secondo cui la maggior parte dei PC che saranno comprati dalle aziende per rimpiazzare i vecchi sistemi useranno Windows 7 e non Windows 8.

Voi quale preferite?

Secondo gli analisti infatti Windows 7 è considerato dalle aziende l'opzione più sicura. Se da una parte l'obbligo di abbandonare l'ormai obsoleto sistema operativo spingerà le vendite di PC quest'anno, dall'altra "Windows 8 non sarà il maggiore beneficiario di questo passaggio" scrive Canalys, che conclude scrivendo nella sua relazione che i fornitori con forti vendite aziendali e un canale B2B stabile avranno dei benefici, mentre coloro che sono fortemente esposti nel settore consumer avranno ancora davanti un futuro incerto".

Secondo la società di ricerca "la diffusione di Windows 8 resta debole" e nonostante le novità preannunciate per la release 8.1 Update 1, buona parte della base di utenti PC non gradisce il nuovo sistema operativo. A questo si aggiunge la sempre maggiore disponibilità degli utenti anche professionali a valutare alternative a Windows, come per esempio Android e iOS per la parte mobile e Chrome OS per l'education. Insomma cosa dovrebbe fare Microsoft per far piacere davvero Windows 8?