Offerta

Irrigatori da giardino | I migliori del 2021

AGGIORNAMENTO 27/07/2021: abbiamo sostituito un irrigatore a superficie con una soluzione più moderna.

Dopo avervi segnalato i migliori tagliaerba e i migliori tagliabordi, è il momento di focalizzarci ancora una volta su come prendersi cura del proprio giardino, dedicando un articolo ad un altro dispositivo in grado di farci risparmiare tempo, fatica e acqua. Parliamo di irrigatori, ossia macchine automatizzate studiate per erogare l’acqua su ampie superfici, il cui obiettivo è quello di sostituire l’innaffiamento manuale.

I vantaggi offerti da un irrigatore non si limitano solo al semplice innaffiamento automatizzato, dal momento che quest’ultimo risulterà molto più efficace rispetto ad un innaffiamento manuale, grazie ad un sistema capace di irrigare ogni zona del giardino in modo omogeneo che, alla lunga, si traduce anche in un notevole risparmio d’acqua. Uno strumento, quindi, consigliato soprattutto per i possessori di grandi giardini, ma che può rivelarsi utile anche per coloro che vogliono semplicemente avere un sistema in grado di prendersi cura della vostra zona verde con il minimo sforzo.

Prima di scoprire quali sono i migliori irrigatori, è bene sapere che esistono irrigatori da esterno e a scomparsa. I primi, detti anche fuori terra o da superficie, hanno la caratteristica di essere posti sopra al terreno ed essere spostati a proprio piacimento, mentre i secondi sono più sofisticati, dato che bisognerà installarli sotto terra, il cui meccanismo li farà poi sollevare solo quando serve. Inoltre, i modelli a scomparsa tendono ad avere prestazioni migliori rispetto a quelli da superficie, ma lasciamo i consigli relativi a quale tipologia di irrigatori comprare nella seconda parte di questo articolo.

I migliori irrigatori

I migliori irrigatori

Gardena – A superficie con paletto

Irrigatore Gardena
La soluzione di Gardena è ideale per giardini sia di piccole che grandi dimensioni, dal momento che il suo raggio d’azione arriva fino a 12 metri, coprendo un’area di quasi 500 metri quadrati. La parte inferiore dispone di un paletto in metallo, utile per accertarsi che l’irrigatore rimanga stabile anche se usato alla massima potenza. Questo specifico modello vanta molteplici modalità di spruzzo, che vi permetteranno di irrigare il giardino secondo le vostre preferenze, ottenendo così un innaffiamento uniforme.

» Clicca qui per acquistare il Gardena


Relaxdays – A superficie con paletto

Relaxdays
La soluzione di Relaxdays è molto simile alla precedente, ma ha un raggio d’azione fino a 15 metri, ciò vuol dire che riesce a coprire una superficie di 700 metri quadrati. Proprio come il modello precedente, si posiziona nel terreno tramite un paletto in metallo, che assicura una buona stabilità durante gli spruzzi più grandi, oltre ad essere resistente nel lungo periodo. L’uniformità dell’annaffiamento è garantita dallo sprinkler circolare che, volendo, si può trasformare per irrigare specifici settori del giardino.

» Clicca qui per acquistare il Relaxdays


Xddias – A superficie rotante

XDDIAS
A differenza degli irrigatori precedenti, la soluzione di Xddias non si inserisce sotto al terreno, ma si appoggia sulla superficie, rendendo lo spostamento da una zona all’altra ancora più semplice. Il raggio d’azione raggiunge i 15 metri, mentre sarà compito dello sprinkler automatico garantire un irrigazione uniforme, la quale potrà essere estesa collegando 2 o più sistemi di irrigazione. Considerata la facilità d’uso, questo specifico modello potrebbe essere usato anche come forma di divertimento per la famiglia. 

» Clicca qui per acquistare il Xddias


Hunter PGJ – A scomparsa

Hunter PGJ
Se volete equipaggiare il vostro giardino con un sistema di irrigazione visibile solo durante l’uso, la soluzione di Hunter è tra le più consigliate. Il sistema a scomparsa, infatti, farà uscire la testa dell’irrigatore solo quando sopraggiunge la pressione dell’acqua. La portata di questo modello arriva a 11 metri e vale la pena sottolineare la presenza di 4 irrigatori nella confezione, che vi aiuteranno ad espandere il raggio d’azione senza spese aggiuntive.

» Clicca qui per acquistare l’Hunter PGJ


Rain Bird – A scomparsa

Rain Bird
Per completare la nostra guida dedicata ai migliori irrigatori non potevamo non includere la soluzione a scomparsa di Rain Bird, che vanta una gittata di oltre 13 metri e una pressione superiore a 4 bar. Robusto e adatto per aree verdi sia commerciali che residenziali, è un ottimo rimedio per coloro che intendono installare un sistema di irrigazione invisibile.

» Clicca qui per acquistare il Rain Bird


Come scegliere un irrigatore

Ed eccoci giunti nella parte conclusiva di questo articolo, ossia quella in cui vi spieghiamo come scegliere un buon irrigatore. Come accade con quasi ogni tipo di prodotto, la tipologia assume un ruolo decisivo durante l’acquisto e lo stesso vale anche per gli irrigatori, dal momento che comprare un ottimo modello ma non adatto per il proprio giardino potrebbe significare andare incontro ad una spesa inutile e perdite di tempo.

Tipologia

La tipologia, dunque, è il primo fattore da tenere in considerazione durante l’acquisto di un irrigatore, dato che esistono modelli a superficie e a scomparsa. Sebbene abbiano caratteristiche differenti, possiamo dire che la scelta dipende quasi esclusivamente dalle vostre preferenze. Tuttavia, per coloro che intendono o sono obbligati a posizionare l’irrigatore al centro del giardino, è consigliato affidarsi ad una soluzione a superficie, dato che quest’ultime vantano, di solito, uno sprinkler rotabile, utile per ottenere un irrigazione uniforme a 360°. In altre parole, grazie ad un sistema automatizzato, il vostro giardino verrà innaffiato in ogni zona, senza la necessità di spostare l’irrigatore.

Un irrigatore a scomparsa è consigliato, invece, per coloro che preferiscono nascondere il sistema di irrigazione ma, di solito, hanno la caratteristica di presentare uno sprinkler fisso, ovvero spruzzano l’acqua in una determinata direzione, costringendovi a posizionarlo in un punto ben specifico, ad esempio ai bordi del giardino con la testa rivolta verso il centro. Inoltre, un irrigatore a scomparsa è fisso, dal momento che dovrà essere installato sotto la superficie del terreno. 

Movimento

Sebbene sia difficile trovare un irrigatore a scomparsa con lo sprinkler rotabile, il nostro consiglio è quello di puntare su quest’ultimi, dato che offrono un’irrigazione omogenea in tutto il giardino, facendovi risparmiare la fatica del posizionamento. È molto più semplice, invece, acquistare un irrigatore a superficie con la rotazione automatica, ma occorre controllare che il modello abbia effettivamente tale caratteristica e che non si limiti ad un’apertura inferiore a 360°.

Portata

Una buona portata è essenziale per far sì che l’irrigatore sia efficace, soprattutto se avete un giardino di medie o grandi dimensioni. Ad ogni modo, un valido irrigatore dovrebbe essere in grado di raggiungere una gittata di almeno 10 metri, a prescindere da quale tipologia prendiate in considerazione.