smart working

I migliori accessori per agevolare lo Smart Working | Aprile 2021

Le nostre vite sono cambiate, e questo è un dato di fatto. Il COVID-19 ha modificato profondamente le nostre abitudini, le nostre esigenze ed i nostri consumi, costringendoci ad approcciarci alla nostra vita, ed anche al nostro lavoro, in modi che fino a ieri non pensavamo possibili.

Il nostro quotidiano è cambiato e, con esso, anche il nostro modo di concepire il lavoro, con i più classici “turni in ufficio” sostituiti dal lavoro a casa, in quella che è una nuova (e per taluni inedita) possibilità di sperimentare il lavoro a distanza con il cosiddetto “smart working”. Certo, lavorare in remoto è comodo per tanti motivi, pur vero che lavorare tra le mura domestiche nasconde comunque molte insidie, ad oggi sottovalutate da molti, ma che possono, a loro volta, influire negativamente sulle nostre vite. Lo smart working, indubbiamente, può alleggerire lo stress ed anche migliorare di molto la produttività, ma con esso sono arrivate anche tante nuove sfide tra cui, ovviamente, quella della produttività e dell’organizzazione del proprio spazio di lavoro. Un problema da non sottovalutare, specie per chi, fino ad oggi, non aveva pensato di creare in casa un angolo ad hoc appositamente dedicato al lavoro.

Noi di Tom’s, dunque, abbiamo pensato di venirvi incontro e, come da nostra buona abitudine, abbiamo pensato di stilare per voi una piccola lista di acquisti consigliati che, ne siamo certi, potrebbero migliorare di molto la vostra postazione di lavoro e, soprattutto, la vostra produttività. Nel farlo abbiamo voluto andare oltre l’ovvio, è infatti superfluo e banale dire – almeno a nostro giudizio – consigliarvi l’acquisto di una webcam o un paio di cuffie, poiché si tratta di strumenti di cui si ha un bisogno ovvio per poter lavorare a distanza. Al contrario, abbiamo pensato di puntare su quei gadget non così scontati che, nella nostra esperienza, posso aiutarvi a migliorare il modo in cui lavorate a distanza, così da migliorare sì le vostre performance, ma anche da diminuire al minimo lo stress che lo smart working può portare a mente e corpo.

Con quest’idea, dunque, abbiamo scelto per voi 15 gadget, ovviamente tutti testati e certificati dal nostro team, con Amazon come punto di riferimento per gli acquisti sia per questioni di “mera” affidabilità nelle spedizioni, sia per questioni di catalogo e reperibilità. Siete pronti? Questi sono 15 accessori per migliorare il lavoro a casa! Vedrete che ci ringrazierete.

I migliori accessori per agevolare lo Smart Working


Gli occhiali per la luce blu

occhiali luce blu
Primo e fondamentale problema di chi passa al PC molte ore è quello relativo la stanchezza degli occhi. Un problema che può affliggere tutti e che può sfociare non solo nella secchezza dei bulbi oculari ma anche in fastidiosi e persistenti emicranie. Il problema deriva dalla sovraesposizione alla cosiddetta “luce blu”, ovvero una forma di radiazione elettromagnetica dello spettro del visibile che risulta particolarmente dannosa per la vista e che viene emessa dalle sorgenti luminose e che è particolarmente diffusa dalle luci a LED. Un problema non da poco per chi passa tante ore al computer o anche al tablet o davanti allo smartphone e che, col tempo, può causare danni notevoli alla vista. Prima di andare nel panico e lanciare lo schermo dalla finestra, sappiate che esiste una soluzione preventiva molto efficace e, soprattutto, economica: stiamo parlando degli occhiali con apposite lenti che fungono da filtro per la luce blu, capaci di bloccare la radiazione alleggerendo enormemente lo stress sugli occhi. Non trattandosi di lenti correttive, non occorre prescrizione di sorta e possono essere indossati da chiunque passi molte ore al pc per lavoro o per gaming. Ne esistono un gran numero ma il nostro consiglio è di puntare su quelli prodotti dall’americana Cyxus, non solo eleganti e resistenti, ma anche decisamente efficienti nel loro eccezionale rapporto qualità/prezzo.

» Clicca qui per acquistare gli occhiali per la luce blu


La sedia da ufficio

sedia da ufficio
Quando si lavora per tante ore seduti, è importante avere a disposizione una seduta che alleggerisca il carico sulla schiena e sulla zona lombare in modo adeguato, così da evitare che una scorretta postura possa giocare dei tiri mancini alla nostra salute. La soluzione di base è molto semplice: non affidarsi ad una sedia qualunque raccattata per casa ma acquistare una sedia da ufficio ergonomica e comoda, che aiuti a regolare postura e carico di lavoro di spalle, dorso e fianchi. In commercio ne esistono moltissime e, va detto, si tratta sempre di prodotti non proprio economici che, in molti casi, superano anche i 200 euro (specie se dalle sedie da ufficio si passa a quelle da gaming: un must di comodità ed ergonomia). Scegliere può essere difficile ma se volete un consiglio da esperti, affidatevi direttamente alla proposta Mfavour, forse tra le meno note del mercato ma sicuramente tra le migliori disponibili. Costruita in plastica, lega in acciaio e memory foam, questa sedia ufficio regolabile offre la postura e l’inclinazione ottimale, alleggerendo il peso sulla schiena e sulle spalle. Dotata di schienale traspirante e di un comodo poggiatesta, risulta comoda anche nei periodi di forte calura, quando le lunghe sessioni al PC, unite al caldo estivo, aumentano esponenzialmente la scomodità e lo stress. Il prezzo di 160 euro potrebbe sembrare proibitivo, ma quando si tratta di salute è sempre meglio non badare a spese!

» Clicca qui per acquistare la sedia da ufficio Mfavour
» Clicca qui per tutte le sedie disponibili


Il correttore posturale

correttore posturale
E visto che si parla di postura e mal di schiena, un’ottima soluzione a queste problematiche può essere anche quella di affidarsi ad un dispositivo smart che monitori la situazione ci possa aiutare a mantenere una corretta postura. Fantascienza? Affatto! Da tempo, infatti, esistono diversi dispositivi che, applicati sulla schiena, tengono conto della posizione e del bilanciamento del corpo, aiutandoci tramite app su smartphone a correggere la nostra postura. Applicati sulla pelle tramite un cerotto traspirante e anallergico, questi dispositivi sono generalmente delle dimensioni di una saponetta e la loro leggerezza non influisce in alcun modo sul peso applicato sulle spalle. Ne esistono di diverse marche e modelli, ma non tutti sono reperibili in Italia. Tra quelli che potrete acquistare, tuttavia, vi segnaliamo Upright Go 2, prodotto dall’omonima azienda, e seconda generazione di un dispositivo che, già al suo esordio, si era dimostrato pratico, comodo e molto efficiente. Perfetto anche in combinazione con l’attività fisica, Upright Go 2 vi permetter di controllare il modo in cui caricate i muscoli della schiena quando siete seduti, aiutandovi nel quotidiano allenamento della vostra postura perfetta. A margine ricordiamo che, in ogni caso, allenarsi tutti i giorni, anche se chiusi in casa, è di per sé un buon punto di partenza per la propria salute, fisica e mentale!

» Clicca qui per acquistare il correttore posturale


Il supporto per i notebook

supporto notebook
Sempre in tema di comodità a lavoro e di postura, è impossibile non consigliare l’acquisto di un supporto per PC che, grazie alla sua leggera inclinazione, possa non solo favorire la circolazione dell’aria nel computer, ma soprattutto il corretto posizionamento delle mani rispetto alla tastiera. Tenere la tastiera inclinata in avanti, infatti, non è un semplice vezzo da professionisti, ma piuttosto un metodo sicuro e certificato per alleggerire l’affaticamento sui muscoli di mani e avambracci scongiurando così (in accoppiata ad un mouse ergonomico) i pericoli derivanti dalla sindrome del tunnel carpale. Come scegliere un supporto notebook? Dipende sostanzialmente dalle dimensioni del vostro portatile, dal vostro budget e da eventuali bizze dovute all’estetica ed al design. Il nostro consiglio è di optare per soluzioni fisse e in alluminio, sia per la loro durevolezza, sia per l’ottima dispersione del calore che il metallo può garantire ma, giusto per citare un altro esempio, niente vi vieterebbe di acquistarne uno in bamboo, materiale naturale altrettanto leggero e resistente. La scelta sta solo al vostro gusto… ed al vostro portafogli.

» Clicca qui per acquistare un supporto per il notebook


Il supporto per il monitor

supporto monitor
Ed a proposito di rialzi e supporti vari. Qualora non disponiate di un notebook ma di una postazione desktop, anche rialzare il monitor può essere una soluzione ideale per migliorare la propria postura al PC. Il monitor, infatti, non dovrebbe mai essere né troppo in basso né troppo in alto, così da facilitare al massimo il lavoro dei muscoli del collo, defaticando così schiena, collo, nuca, trapezi e vista. In commercio esistono diverse tipologie di supporti per monitor, da quelli più semplici a dispositivi contenenti anche prese usb e ingressi jack, entrambi sia fissi (ovvero dei semplici ripiani da appoggio) che a braccio regolabile. Anche in questo caso la scelta migliore dipende prettamente dal vostro gusto e dallo spazio disponibile sulla vostra postazione di lavoro.

» Clicca qui per acquistare un supporto monitor
» Clicca qui per acquistare un supporto con ingressi USB


HUB USB

hub usb
Sempre in tema di connettività, un’ottima idea è quella di disporre la propria postazione di lavoro con il giusto numero di porte USB la qual cosa può rivelarsi utile specie se si dispone di un notebook ultrasottile tra quelli delle ultime generazioni. Le porte USB, infatti, sono spesso poche e mal si adattano alle esigenze di chi, invece, ha bisogno di numerosi ingressi per connettere mouse, smartphone o qualunque altro dispositivo richieda una connessione via cavo. Un HUB USB è una soluzione comoda, efficace e, sopratutto, portatile che potrebbe accompagnarvi non solo in casa, ma anche nelle occasioni di lavoro in mobilità. Il mercato, ancora una volta, è saturo di proposte ma il nostro consiglio è di non crucciarsi troppo e di puntare su di una delle tante alternative proposte da Aukey, azienda divenuta famosa per le sue ottime powerbank (altro dispositivo comodissimo da avere sempre a portata di mano) e nel tempo specializzatasi nella creazione di dispositivi tech dallo straordinario rapporto qualità/prezzo.

» Clicca qui per acquistare un HUB USB
» Clicca qui per acquistare una power bank


Clip per cavi

clip cavi
A proposito di cavi: capita spesso che una scrivania sia caotica e che tale disordine possa influire negativamente sulla produttività (oltre che sulla pulizia). Un grande problema sono i cavi che, specie per quanto riguarda smartphone e simili, abbondano ormai in tutte le case, aggrovigliandosi in matasse fastidiose e che, sin troppo spesso, sono motivo di impaccio. La soluzione? Una comoda clip, che mantiene i cavi in ordine e rende gli spinotti immediatamente disponibili. Le clip da scrivania sono piccole, poco ingombranti e sono progettate per resistere al tempo ed agli urti senza considerare che, tenendo i cavi in ordine e distesi, si aumenta esponenzialmente la loro vita media, giacché i vari nodi e attorcigliamenti sono la prima causa della rottura dei filamenti interni. Anche in questo caso la proposta del mercato è vasta ma la nostra preferita è certamente quella di Atendo, la cui clip color legno si mimetizza perfettamente con le scrivanie e mobilio di vario genere. Dotata di agganci magnetici non solo funziona a meraviglia, ma risulta anche comodissima da utilizzare, permettendo uno sgancio immediato del cavo per un utilizzo rapido e “pulito”.

» Clicca qui per acquistare una clip per cavi USB


Un supporto per i piedi

Supporto piedi
Come avrete capito, uno dei principali problemi in cui ci si può imbattere lavorando da casa è quello relativo alla correttezza della propria postura. Non che questi problemi non possano verificarsi anche in ufficio, ovviamente, ma si presuppone che lì siate più o meno organizzati come si deve. Ciò detto, uno dei suggerimenti di base che vorremmo offrirvi è quello di acquistare un comodo supporto per i vostri piedi, ovvero quello che comunemente si chiama “poggiapiedi”, e che serve a garantirvi una posizione migliore (se non proprio corretta), di gambe, bacino, schiena e spalle. Troppo spesso, infatti, si sottovaluta quanto a posizione di gambe e piedi possa influire nella propria postura da seduti, abbandonandosi in pose che definire “scomode” sarebbe riduttivo. Un poggiapiedi, invece, rigido o morbido che sia, può realmente fare la differenza, alleviando, innanzitutto, quell’affaticamento che si accusa alle gambe e specie sul retro delle cosce. La cosa eccezionale è che basta anche una spesa di meno di 20 euro per fare la differenza, visto che portali come Amazon abbondano di proposte adatte più o meno a tutte le esigenze e le tasche. Il nostro consiglio? Orientatevi verso un supporto morbido, sfoderabile e lavabile, che è certamente un buon punto di partenza per provare la differenza senza spendere troppo.

» Clicca qui per acquistare un poggiapiedi


Misuratore di qualità dell’aria

misuratore della qualità dell'aria Netatmo
Lavorare in casa può creare qualche disagio, specie dal punto di vista della salute. Abbiamo schermato i nostri occhi dalla luce blu, abbiamo evitato il mal di schiena grazie i dispositivi di correzione posturale, ma è ora arrivato il momento di pensare anche alla salute dei nostri polmoni. Non di rado capita che, nelle ore trascorse al PC, si faccia arieggiare poco la stanza in cui si lavora (o, peggio, l’intera casa) il che, specie per chi abita in piccoli appartamenti, può portare a conseguenze sgradevoli. Il nostro suggerimento? Già da tempo abbiamo scelto di munire casa e ufficio con un comodo e pratico misuratore digitale per la qualità dell’aria, un dispositivo pensato appositamente per gli interni che, grazie a diversi sensori, riesce a rilevare lo stato dell’aria che respiriamo e la sua percentuale di polveri e anidride carbonica, nonché umidità, temperatura e persino il rumore. In commercio ne esistono molti, ma quello che abbiamo preferito è stato quello prodotto da Netatmo: nulla più che un tecnologico cilindro di plastica che in coppia con il nostro smartphone, invia notifiche in tempo reale con tanti consigli per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.

» Clicca qui per acquistare il misuratore della qualità dell’aria Netatmo


Un Amazon Echo Show

Echo Show 5
Bello da vedere e da utilizzare, Amazon Echo Show la linea di dispositivi Amazon Echo, con integrazione dell’assistente vocale Alexa che, a differenza dei restanti prodotti, come Echo Dot, dispone di uno schermo touch in alta definizione, luminoso ed accattivante. Perché munirsi di un dispositivo simile sulla propria scrivania? Perché Echo Show, grazie al supporto di Alexa, non solo gode di innumerevoli funzioni e utility, a vi permette anche di monitorare lo stato e le attività in casa (qualora ovviamente abbiate dispositivi domotici), nonché di poter effettuare comodamente videochiamate attraverso le principali piattaforme dedicate. Insomma, averlo a disposizione sulla scrivania vi permetterà di consultare le news, gli aggiornamenti e perché no, anche di dare un’occhiata rapida ai social. I prodotti di punta? Show 5 e Show 8, praticamente identici nelle prestazioni e non fosse per la differenza nelle dimensioni dello schermo, rispettivamente 5,5″ e 8″. 

» Clicca qui per acquistare Amazon Echo Show 5
» Clicca qui per acquistare Amazon Echo Show 8


Il tappetino per mouse con poggiapolso

tappetino mouse
Quando si passa molte ore al computer si può incorrere in diversi problemi di carattere posturale. Schiena e collo possono soffrire e, con il tempo, si possono sviluppare problemi anche alle mani. Molti di voi, ne siamo certi, conosceranno la “sindrome del tunnel carpale”, una condizione che può portare a dolori muscolari ed articolati dal gomito fino alle dita e che, purtroppo, può verificarsi a causa di mouse e tastiera, in concomitanza alla posizione di fatica che imponiamo alle nostre mani quando si lavora al pc. La mano con cui utilizzare il mouse, in particolare, può essere la più soggetta a questo disturbo, che può portare infiammazioni più o meno prolungate con conseguenze alquanto spiacevoli. Ecco perché, oltre a consigliarvi di effettuare degli esercizi per le mani tra una sessione di lavoro e l’altra, vi suggeriamo l’acquisto di un prodotto tanto “banale” quanto utile, ovvero un tappetino per mouse con poggiapolso. Si tratta, sostanzialmente, di un normale tappetino per mouse, con in più un inserto morbido su cui si poggia naturalmente il polso durante l’utilizzo. Un prodotto quasi ovvio che, tuttavia, vi risparmierà non pochi grattacapi! In commercio ne esistono moltissimi, tutti più o meno economici, pertanto quello da acquistare sta solo a voi, ed alle vostre specifiche necessità di spazio sulla scrivania.

» Clicca qui per acquistare il tappetino per mouse con poggiapolso


Un mouse a presa verticale

mouse verticale
E visto che si parla di problemi alle mani derivanti dal lavoro, vale la pena segnalare un altro prezioso alleato, ovvero un mouse a presa verticale, o anche “mouse verticale”, ovvero un mouse che differisce dalle solite forme e che si sviluppa con una presa verso l’alto, favorendo la posizione naturale della mano a riposo e che, in questo modo, contribuisce a non affaticare i nervi e i muscoli dell’arto. Una soluzione semplice ma per molti poco pratica. Siamo infatti abituati all’utilizzo di mouse generalmente piatti o bombati, con un grip che è favorito dallo stesso peso della mano. Una soluzione “comoda” che risale alle origini del design dei mouse ma che, col tempo, ha mostrato il fianco a problemi di affaticamento che, con il tempo, possono portare anche alla temuta “sindrome del tunnel carpale”. Certo, un mouse dalla forma arrotondata ed ergonomica può aiutare, ma la soluzione migliore resta – a nostro giudizio – quella del mouse verticale, che sforza davvero al minimo mano e polso. Certo, dopo anni di utilizzo di un mouse tradizionale potreste non trovare comodissima la nuova presa, ma acquistando un prodotto di buon livello si può avere un mouse comodo e con un buon grip. Il nostro suggerimento? Il mouse Trust Verto è la scelta migliore per chi volesse tentare questo approccio al mondo dei mouse senza spendere troppo. Wireless, leggero e molto comodo, costa poco meno di 30 euro (laddove, ad esempio, molte soluzioni top di gamma superano abbondantemente i 100 euro!) e vi permetterà di confrontarvi con uno strumento di lavoro che potrebbe davvero cambiarvi la vita. 

» Clicca qui per acquistare il mouse verticale


Una lampada da scrivania

Gadget Smart Working
Quando si lavora in casa si può essere facilmente soggetti ad un calo della luminosità degli ambienti. Una casa, del resto, molto raramente ha finestre in ogni angolo che possano garantire un ingresso continuo della luce naturale e si finisce spesso ad essere soggetti ad una scarsa luminosità o al continuo uso delle luci artificiali. Queste, a loro volta, non è detto che siano ottimizzate per lo studio o per il lavoro, finendo per sforzare la vista e – non lo direste mai – persino per guastare l’umore. Ecco perché nella postazione ideale per lo smart working, il nostro consiglio è quello di inserire una comoda lampada a luce led bianca che, per quanto non sostitutiva della più salubre luce solare, vi permetterà comunque di lavorare con la giusta luminosità. Il nostro consiglio? Quella prodotta da Xiaomi pare appositamente pensata per lo smart working ed offre anche (e non è poco) una base di ricarica wireless integrata per i vostri dispositivi. Con il suo design sottile ed elegante e la sua luce da 6W è a compagna ideale per una scrivania pronta ad accogliere le vostre attività di lavoro quotidiane!

» Clicca qui per acquistare lampada LED Xiaomi


La fascia massaggiante per collo e spalle

Gadget Smart Working
Sono molte le insidie che si possono annidare nello smart working, specie quando non si riesce a trovare il giusto compromesso tra “l’immobilità” di casa ed il bisogno del nostro corpo di tenersi in movimento. Ipertensione, problemi alla vista, emicrania e persino tunnel carpale sono problemi seri, che possono presentarsi anche improvvisamente e senza preavviso. Premesso che mai e poi mai ci sogneremmo di sostituirci al parere del vostro medico, pensiamo possa tornarvi certamente utile una fascia auto-riscaldante per il massaggio di collo e spalle: un attrezzo utile e davvero molto efficace per mantenere sana la parte dorsale del proprio corpo e per limitare al massimo i danni dello stare seduti troppo a lungo. Si tende a pensare che questo tipo di prodotti siano “cialtronerie” degne delle peggiori televendite, ma per esperienza possiamo dirvi che, acquistando un buon prodotto si possono ottenere comunque dei buoni risultati previo – ovviamente – il mantenimento di uno stile di vita sano e le giuste precauzioni. Il mercato è pieno di alternative ma, se volete la nostra, il massaggiatore Naipo 3600 (ovvero il prodotto più venduto su Amazon in questa categoria) è un ottimo punto di partenza per la buona salute della vostra schiena e del vostro collo!

» Clicca qui per acquistare un massaggiatore per collo e spalle


Un rompicapo per rilassarsi

Rompicapo Inside3
La gestione del tempo è un aspetto fondamentale del lavoro in smart working poiché, come forse avrete scoperto, lavorare da casa può significare sì un vantaggio, ma può anche portarvi ad una costante e continua deconcentrazione. Il modo migliore per restare concentrati e portare a termine le proprie mansioni “come in ufficio”, dunque, è certamente quello di gestire bene il lavoro, riuscendo a ritagliarsi anche qualche momento che vi permetta di sgranchirvi le gambe e rilassarvi, così che la mente possa tornare attiva, restando massimamente efficienti. Un buon metodo che abbiamo sperimentato in prima persona è quello di ritagliarsi qualche minuto con un piccolo passatempo da scrivania. Un oggettino piccolo che non vi faccia cadere nella tentazione di immergervi nei social e vi tenga lontani per un po’ dal PC. Le opzioni sono innumerevoli, ma le nostre preferite sono quelle della gamma Inside3, sostanzialmente dei piccoli puzzle che consistono nel portare una piccola sfera metallica da un capo all’altro di un labirinto. Sono piccoli (e dunque occupano poco spazio sulla scrivania), rigiocabili all’infinito, e terranno la mente attiva anche se lontana dalle vostre tipiche mansioni al PC. Disponibili in vari livelli di difficoltà, recentemente si sono persino evoluti in chiave “fantasy”, proponendovi dei veri e propri dungeon in miniatura da esplorare con la vostra minuscola biglia di ferro. Economici ma impagabili!

» Clicca qui per acquistare il tuo rompicapo Inside3


Il timer del pomodoro

Gadget Smart Working
Siamo certi che molti di voi, ben prima di imbattersi nello smart working, avranno sentito parlare della “tecnica del pomodoro”. Si tratta di una tecnica pensata per aumentare la produttività, sviluppata alla fine degli anni ’80, e sostanzialmente basata sull’utilizzo di un timer da cucina per suddividere adeguatamente il flusso di lavoro, intervallandolo ogni 25 minuti da brevi pause. Si chiama, per l’appunto “del pomodoro”, perché il suo ideatore – Francesco Cirillo – pare avesse utilizzato un timer da cucina presente in casa ed a forma di pomodoro. Quando si lavora in smart working, specie se da soli, si può finire per isolarsi, complice la totale immersione nelle proprie task quotidiane. Utilizzare la tecnica del pomodoro acquistando un apposito timer (dato che ci siamo, ovviamente a forma di pomodoro!) può essere la soluzione giusta per dare un ritmo salutare al proprio lavoro, staccandosi dallo schermo di tanto in tanto, ed approfittandone per sgranchirsi le gambe e staccarsi dalla sedentarietà a cui – spesso – ci si obbliga lavorando a casa. Un’idea che, credeteci, potrebbe seriamente cambiare in meglio la vostra vita!

» Clicca qui per acquistare il timer pomodoro