Android

Altro che 5G, Xiaomi pensa già al 6G

Xiaomi pensa al futuro. Mentre il 5G comincia pian piano a prendere piede, la compagnia cinese punta già al 6G. In un’intervista rilasciata all’agenzia cinese Xinhua News, il CEO Lei Jun ha confermato l’inizio di una ricerca preliminare sul futuro standard di rete. Una mossa necessaria per non farsi trovare impreparata e per andare di pari passo con i colossi già impegnati nello sviluppo come Huawei, Ericsson, Nokia, Samsung.

Purtroppo, non sono stati rilasciati ulteriori dettagli in merito. A quanto pare, però, Xiaomi sarebbe interessata anche alle connessioni Internet via satellite e al modo in cui possono interagire con gli smartphone. Una tecnologia che tornerebbe molto utile nelle zone non coperte dalle reti mobili o dalla banda ultra-larga.

Stando a quanto riportato, Xiaomi vorrebbe intensificare il proprio impegno per la creazione di un sistema nazionale di allarme per i disastri accelerando la diffusione di dispositivi intelligenti, come smartphone e TV. Una volontà che si inserisce nella strategia messa a punto dalla società cinese che si basa proprio su connettività (5G per il momento) e Internet of Things.

La strategia attuale di Xiaomi comunque resta quella di spingere sugli smartphone 5G. Lei Jun rivela che la società aveva previsto di interrompere la produzione di dispositivi 4G entro il 2020. La crisi sanitaria però ha rallentato i piani in quanto ha avuto un impatto sulle forniture tanto che la società ha investito 250 milioni di yuan (circa 31 milioni di euro) per aumentare la produzione di smartphone 5G.

Insomma, Xiaomi non sembra aver perso il suo spirito innovatore e sembra essere pronta a giocarsi la futura partita del 6G.

Il nuovo Redmi Note 9 è disponibile all’acquisto su Amazon, in sconto, tramite questo link.