Android

Android, riconoscimento facciale nativo sugli smartphone

Android supporterà nativamente il riconoscimento facciale. È quanto emerge dalla piattaforma di sviluppo dell'AOSP del robottino verde, nella quale è comparsa una prima versione del Face Authentication Manager, un software che consentirà la compatibilità anche con apposite componenti hardware dedicate a questo sistema di sblocco.

L'intenzione di Google dunque sembra quella di seguire la tendenza ormai dominante nel settore degli smartphone. Il Face ID di iPhone X ha di fatto sdoganato il riconoscimento facciale come sistema di sblocco, con quest'ultimo che è stato progressivamente implementanto in tanti dispositivi Android.

android face unlock hardware commit

Ad oggi però il riconoscimento facciale negli smartphone Android è di tipo prettamente software. Per quanto abbiamo avuto modo di apprezzarne la funzionalità in alcuni dispositivi, non ci sono dubbi sul fatto che ancora non siano in grado di offrire la medesima precisione e sicurezza del Face ID di Apple, che può contare anche su un hardware apposito.

Leggi anche: iPhone X e Face ID, 2,5 anni di vantaggio sulla concorrenza?

Attraverso il Face Authentication Manager, anche gli smartphone Android potranno contare su componenti hardware in grado di migliorare ed espandere la funzionalità del riconoscimento facciale. Come detto in apertura, si tratta di una primissima versione, per cui sarà necessario un pò di tempo per poterla vedere in azione.

Galaxy S9 Face ID

Non è escluso che Google possa implementare il Face Authentication Manager nella versione definitiva di Android P, il cui rilascio è previsto per la fine del Q3 2018. È molto probabile dunque che gli smartphone basati nativamente sulla nuova major release del robottino verde possano contare sul riconoscimento facciale evoluto.

Leggi anche: Riconoscimento facciale all'aeroporto di Parigi, primo trial

Per quanto riguarda i dispositivi di terze parti, i primi con a bordo Android P nativo arriveranno presumibilmente nel primi mesi del 2019. A fine 2018 però saranno presentati i nuovi Google Pixel che, un pò come già avvenuto con altre funzionalità, potrebbero fare da apripista, nel settore del robottino verde, a questa modalità di sblocco.


Tom's Consiglia

Il Galaxy S9 integra il sistema Intelligent Scan che, combinando la scansione del volto e quella dell'iride, consente di sbloccare lo smartphone con lo sguardo.