Android

Apple, dai modem chip Intel a quelli MediaTek?

Apple potrebbe abbandonare i modem chip Intel su iPhone e iPad a favore di quelli MediaTek. È quanto emerge da un nuovo report realizzato da Bloomberg, che ha posto la lente d'ingrandimento sulla strategia dell'azienda di Cupertino, per i prossimi anni, in relazione alla componentistica da integrare nei propri dispositivi mobili. Uno scenario che appare però ancora incerto.

Innanzitutto, occorre ricordare come Intel oggi ricopra un ruolo di primo piano nella fornitura dei modem chip per iPhone e iPad anche grazie alla diatriba legale tra Apple e Qualcomm. Una situazione che abbiamo avuto modo di raccontarvi in alcuni precedenti articoli, che sembra essere ancora lontana da una risoluzione.

iphone modem intel qualcomm 314c492f186d5de62c3c616dccf2156d6

Non a caso, nel 2018, Intel dovebbe garantire la fornitura del 70% dei modem chip che saranno integranti negli iPhone e iPad, con il restante 30% appannaggio di Qualcomm. In questo complesso mosaico ecco spuntare MediaTek, così come riportato dalla nota testata Bloomberg, secondo la quale, dall'altra parte, l'azienda di Cupertino si starebbe allontanando anche da quella di Santa Clara.

Leggi anche: Qualcomm controdenuncia Apple, volano stracci

In tal senso, un primo indizio è arrivato da un secondo report, risalente ad aprile 2018 e realizzato dai noti analisti Mark Gurman e Ian King, secondo il quale Apple sarebbe intenzionata ad abbandonare i chip Intel sui Mac a partire dal 2020. Un'ipotesi che, qualche mese fa, ha persino provocato un crollo delle azioni dell'azienda di Santa Clara del 9,2%, anche perchè la fornitura di componenti al gigante di Cupertino rappresenta il 5% dei suoi ricavi annuali.

Inel5g840

La logica di coinvolgere MediaTek nella filiera produttiva Apple, possibilità peraltro già emersa in passato, potrebbe essere dettata da una questione legata ai costi inferiori, che garantirebbero all'azienda di Cupertino dei margini superiori sui dispositivi. Non è da escludere però che la società guidata da Tim Cook possa iniziare a produrre in casa i modem per iPhone e iPad.

Leggi anche: Apple, addio ai chip Qualcomm: userà solo Intel e MediaTek?

Insomma, i dubbi sono ancora troppi per poter delineare un quadro preciso di questo complesso mosaico. In ogni caso, considerando i volumi di vendita di prodotti come iPad e, soprattutto, iPhone, appare evidente come le scelte di Apple in termini di fornitura dei componenti possano letteralmente spostare gli equilibri di mercato.


Tom's Consiglia

iPhone 8, nella versione da 64 GB di storage, è in offerta su Amazon con 200 euro di sconto rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.