Android

Apple, le app iOS potranno girare su MacOS e viceversa?

Applicazioni in grado di girare tanto su iOS quanto su MacOS. Sembra questa la grande novità in cantiere dalle parti di Cupertino. Apple starebbe pianificando di introdurla entro fine anno, quando saranno rilasciate le nuove versioni dei due sistemi operativi. Una possibilità che, potenzialmente, apre a nuovi orizzonti, soprattutto per i dispositivi mobili.

Da un punto di vista tecnico, la questione non è certamente semplice. Ad oggi le app sviluppate per iOS sono basate sulle API UlKit, mentre quelle per MacOS utilizzano le API APPKit. Apple dovrebbe dunque realizzare un insieme di API ad-hoc, per convergere sulla tanto agognata unificazione tra applicazioni per iPhone (o iPad) e Mac.

iOS

Al di là della complessità tecnica, Apple sembrerebbe essere già al lavoro in questa direzione. L'azienda di Cupertino avrebbe assegnato una nomenclatura interna al progetto, riconosciuto come "Marzipan", e sembrerebbe orientata ad introdurre la novità con il rilascio di iOS 12 e di MacOS 10.14, le cui versioni definitive sono attese per l'autunno 2018.

Leggi anche: iPhone 2018, solo un modello avrà lo schermo OLED?

Ovviamente, in tutto questo giocheranno un ruolo fondamentale gli sviluppatori. La logica sarà quella di dover realizzare app che, concretamente, debbano poter essere utilizzatr tramite touch-screen, mouse e trackpad, a seconda del dispositivo dal quale saranno avviate. Questo sarà possibile nel momento in cui Apple metterà a disposizione l'insieme di API specifiche di cui abbiamo parlato poco fa.

iOS12 750x422

Il concetto di "app universali" per dispositivi mobili e desktop non è certamente nuovo. Microsoft, con le dovute differenze tecniche, ha avviato un progetto simile con Windows 10, pur non avendo riscosso particolare successo, almeno fino ad oggi. Apple però può contare su una base di utenza enorme in ambito smartphone e tablet, che potrebbe rivelarsi determinante.

Leggi anche: iOS, le novità più importanti solo nel 2019?

Occorre comunque ricordare come queste indiscrezioni siano, almeno in parte, in contrasto con quanto emerso nelle scorse ore in merito ad iOS 12. Ve ne abbiamo parlato in un articolo e, come ricorderete, i rumors parlavano di una Apple intenzionata a concentrarsi su prestazioni ed affidabilità del proprio sistema operativo mobile, al fine di introdurre le novità più importanti in iOS 13 (che arriverà nel 2019).

wwdc 2016 watchos tvos macos ios

La WWDC 2018, che si svolge solitamente a cavallo tra primavera ed estate, potrà fornire indicazioni importanti sulle reali intezioni dell'azienda di Cupertino. In ogni caso, se Apple dovesse effettivamente riuscire nel progetto di unificazione delle app, potrebbe mettere le mani su nuove quote di mercato, oltre a fornire un'esperienza utente ad oggi inedita.


Tom's Consiglia

iPhone 8 Plus, nella versione da 64 GB, è disponibile all'acquisto attraverso Amazon con uno sconto di 100 euro rispetto al prezzo di listino.

Galaxy S8 Galaxy S8