Tom's Hardware Italia
Apple

Apple Pay in Italia, sta per partire la rivoluzione

Il colosso di Cupertino ha aggiornato la pagina ufficiale di Apple Pay, annunciando l'imminente arrivo in Italia del proprio sistema di pagamenti in mobilità.

Apple Pay è ormai pronto ad essere attivato in Italia. Ad annunciarlo, anche se indirettamente, è stata la stessa azienda di Cupertino, che ha aggiornato la pagina ufficiale sul proprio portale web, introducendo la sezione FAQ e, soprattutto, inserendo i primi partner che supporteranno il servizio.

Il pagamento attraverso Apple Pay sarà dunque attivabile, in Italia, attraverso i circuiti Visa e Mastercard, il che ne estende la compatibilità in maniera importante. Ma non è tutto, in quanto sarà compatibile anche con le carte Unicredit, Boon e Carrefour Banca. È lecito attendersi, con la diffusione del servizio, il supporto anche dagli altri Istituti di Credito, un po' come avvenuto negli Stati Uniti nel corso del tempo.

Cattura JPG

La cosa non è però così scontata, o almeno non lo è stata in altri Paesi. In Australia, ad esempio, a causa dei rapporti tesi tra l'azienda di Cupertino ed alcuni Istituti di Credito, il servizio ha faticato a decollare fin dall'inizio, con Apple che è stata accusata di accentrare potere e funzioni del sistema di pagamento. Dunque, anche in Italia, molto dipenderà dal fattore rappresentato dai partner.

In ogni caso, grazie al funzionamento basato sul chip NFC presente sui vari iPhone, iPad e Watch, Apple Pay è stato realizzato in maniera estremamente versatile, caratteristica che ne ha consentito una rapida diffusione negli Stati Uniti, dove viene accettato dal 36% degli esercizi commerciali superando anche PayPal (fermo al 34%).

Apple Pay Immagine Corpo 2

Apple Pay è inoltre utilizzabile anche attraverso i Mac, con la possibilità di abilitare le transazioni attraverso il Touch ID (per i Macbook Pro con Touch Bar) oppure direttamente all'interno di Safari, avendo però effettuato l'accesso su iCloud con il medesimo account presente su iPhone o iPad. I dispositivi mobili sono stati posizionati al centro dell'intero servizio.

L'arrivo in Italia è dunque imminente. Non è escluso che, già nelle prossime ore, Apple possa pronunciarsi ufficialmente in merito. La rivoluzione dei pagamenti in mobilità sta per partire anche nel Bel Paese.