Tom's Hardware Italia
Android

Blackberry Motion, le nostre prime impressioni

Blackberry Motion è uno smartphone pensato per la fascia media del mercato, almeno così recita la scheda tecnica. Il prezzo però non è contenuto e questo potrebbe rappresentare un freno per quanto riguarda le vendite. Abbiamo avuto modo di toccarlo con mano in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, direttamente allo stand dell'azienda canadese. […]

Blackberry Motion è uno smartphone pensato per la fascia media del mercato, almeno così recita la scheda tecnica. Il prezzo però non è contenuto e questo potrebbe rappresentare un freno per quanto riguarda le vendite. Abbiamo avuto modo di toccarlo con mano in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, direttamente allo stand dell'azienda canadese.

Il form factor è quello di uno smartphone full-touch, per cui niente tastiera fisica QWERTY. Lo schermo è da 5,5 pollici con risoluzione Full-HD e mi ha fatto una buona impressione in termini di resa. È incastonato in un corpo realizzato in metallo e policarbonato gommato, che dona a questo Blackberry Motion un'estrema sensazione di solidità quando lo si tiene tra le mani.

DSC00381 copia

Si impugna molto bene, anche se le cornici anteriori e posteriori non sono certamente ridotte. Visto questo aspetto, ho apprezzato la presenza dei tasti di navigazione soft-touch, così da non togliere spazio allo schermo con quello virtuali. Davvero particolare la trama della back-cover, che restituisce una sensazione al tatto piacevole oltre a integrarsi bene nel design.

A bordo troviamo il SoC Snapdragon 625 abbinato a 4 GB di RAM, una combinazione hardware tipica degli smartphone di fascia media. Lo smartphone sembra girare molto bene, anche perchè Blackberry integra una versione di Android quasi stock, fermo restando le ottime personalizzazioni lato business e sicurezza che abbiamo già imparato ad apprezzare.

DSC00386 copia

Sul retro è stata posizionata una fotocamera da 12 MP con obiettivo f/2.0, mentre sulla parte frontale troviamo un sensore da 8 MP. Impossibile poter giudicare la parte fotografica, visto il pochissmo tempo a disposizione. Da sottolineare invece la presenza di una batteria da 4.000 mAh che, in abbinamento al SoC, dovrebbero garantire un'ottima autonomia.

Le prime impressioni su questo dispositivo sono dunque buone. Mi ha restituito un'ottima sensazione da un punto di vista costruttivo, mentre avrei sperato nella presenza di un SoC più recente, fermo restando le prestazioni comunque di buon livello garantite dallo Snapdragon 625. Come detto in apertura, probabilmente il vero punto debole è rappresentato dal prezzo di listino, oltre i 500 euro.

DSC00383 copia

In realtà però è già possibile acquistarlo attraverso Amazon a poco più di 400 euro (lo trovate a questo link). Attendiamo di poterlo provare in maniera approfondita per poter esprimere un giudizio completo, anche se, probabilmente, Blackberry avrebbe bisogno di modelli maggiormente agressivi nelle fasce più basse del mercato.

La nuova colorazione del Blackberry Keyone

In occasione di questo Mobile World Congress 2018, l'azienda canadese ha anche svelato una nuova colorazione del Blackberry Keyone. Esattamente come per la versione Black, si tratta di una variante cromatica davvero d'impatto da un punto di vista estetico e chiamata Bronze. La scheda tecnica si differenzia dalla versione Silver per la presenza di 4 GB di RAM, per il resto siamo di fronte al medesimo prodotto.

Vi lasciamo con una galleria fotografica completa di questa nuova versione Bronze.