Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Fitness Tracker

Fitbit Charge 3, prime impressioni da IFA 2018

Fitbit Charge 3 è prima di tutto leggerissimo, e la sagomatura meno arrotondata, che segue il polso, lo rende comodo da indossare. Inoltre la superficie inferiore piatta posiziona il lettore di battito cardiaco a maggior contatto con la pelle, per una lettura più accurata.

Il pulsante fisico laterale è stato sostituito con uno induttivo che, oltre a eliminare la parte meccanica esterna, ha permesso di implementare uno schermo più grande. Avevamo qualche dubbio sul feedback di questo nuovo pulsante, che è invece diretto e preciso. Una vibrazione comunica chiaramente la pressione, ed essendo l'area di tocco più ampia ne consegue un'ergonomia migliore.

20180831 123457

Nessuna particolare novità sul touchscreen, che è sempre reattivo e veloce, alla pari dei migliori modelli Fitbit. Piacevole anche il mix di colori e materiali per i cinturini, specialmente per quanto riguarda l'edizione speciale con cinturini in silicone e in tessuto.

Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3
Fitbit Charge 3

A livello tecnico, l'aggiunta del sensore SpO2 è una caratteristica di rilievo, poiché permette di raggiungere un nuovo livello nell'analisi dei dati fisiologici. Ad esempio il software Fitibit riuscirà a incrociare i dati dei vari sensori per rilevare deficit nel sistema respiratorio, permettendovi di intervenire su potenziali problemi di salute. Quindi non più solo una raccolta statistica di dati, ma anche veri suggerimenti che possono migliorare la vostra qualità della vita.

Proveremo Charge 3 nelle prossime settimane per capire meglio come si comporta e scoprire se le promesse saranno mantenute.