Android

Galaxy S IV all’esordio il 15 marzo senza SPen

Il Galaxy S IV non avrà la SPen e sarà annunciato il 15 marzo in un evento dedicato. In compenso potrebbe essere già in progettazione un Galaxy S IV Mini. Sono queste le indiscrezioni dell'ultima ora sul prossimo smartphone Samsung. È il sito coreano DDaily a citare le solite fonti anonime per smentire l'ipotesi della presenza della SPen nella dotazione del Galaxy S IV, ipotesi che era circolata nei giorni scorsi e che sembrava preconfigurare il prossimo ammiraglio di casa Samsung come il successore designato dei Note. L'azienda invece avrebbe deciso di tenere separate le due gamme di prodotti, lasciando il pennino come prerogativa esclusiva dei phablet.

A sinistra il Galaxy S IV?

L'ipotesi come sempre è tutta da verificare, ma a rigor di logica sembrerebbe sensata. Stando ai dati ufficiali divulgati dall'azienda sud coreana, a un mese dall'annuncio erano stati venduti 3 milioni di Galaxy Note II, e Samsung sostiene che il terminale potrebbe raddoppiare le vendite rispetto al primo modello, arrivando a toccare quota venti milioni.

In sei mesi 30 milioni di utenti avevano comprato il Galaxy S III. Non vediamo motivi apparenti per "esportare" la caratteristica peculiare del Note II (oltre al display da 5,5 pollici ovviamente) sul prossimo Galaxy, svantaggiando un prodotto di successo.

L'altra conferma che proviene dalla stessa fonte è che il Galaxy S IV continuerà ad avere il pulsante Home fisico come i predecessori. Anche in questo caso si tratta di una smentita a precedenti voci, giustificata dal fatto che il bottone in questione è ormai un simbolo identificativo dei terminali Samsung e abbandonarlo potrebbe essere una scelta rischiosa.

Samsung farà un evento dedicato per l'annuncio dell'S IV

Quanto alla configurazione, non sembrano esserci novità rispetto ai dati di cui tutti sembrano essere convinti: display AMOLED Full HD da 4,99 pollici, processore Exynos Octa 5 a 1.8 GHz con otto core affiancato da 2 GB di RAM e fotocamera posteriore da 13 megapixel. Ci si aspettano inoltre connettività LTE, NFC, uno vano per le schede microSD, ricarica wireless.

C'è da scommettere che non ci saranno conferme definitive a queste indiscrezioni fino all'annuncio ufficiale, che molti si aspettavano per fine febbraio in occasione del Mobile World Congress di Barcellona. Probabilmente resteranno delusi, perché stando a quanto riferisce SamMobile lo smartphone più atteso della stagione arriverà il 15 marzo, in occasione dell'evento Samsung Mobile Unpacked.

###old1666###old

L'ipotesi del posticipo rispetto al MWC circolava già da tempo. Del resto perché fare l'annuncio dell'anno in una fiera contendendosi l'attenzione con tutte le altre novità, quando si può concentrare l'attenzione globale esclusivamente su sé stessi?

Ultima indiscrezione ma non meno interessante, si parla già di Galaxy S IV Mini. A ipotizzarlo è SamMobile, secondo cui Samsung potrebbe seguire la stessa strategia messa in campo con gli S3. Per la seconda versione si pensa a una dotazione meno potente e alla mancanza di caratteristiche lussuose come la ricarica wireless, tutto nell'ottica di contenere il prezzo.