Smartwatch

Google Glass 2 con Intel: che futuro per gli occhiali hi-tech?

Del futuro dei Glass come prodotto consumer si discute molto, tra entusiasti e scettici, ma in casa Google assicurano che l'impegno nel progetto è costante. La fiducia è rimasta così intatta che, secondo il Wall Street Journal, la casa di Mountain View starebbe persino a una nuova versione basata su chip Intel.

La soluzione della casa di Santa Clara andrebbe a rimpiazzare il processore di Texas Istruments incluso nella prima versione dei Glass, che rimangono ancora un dispositivo in via di sviluppo. Più che l'abbandono di Texas Instruments, che si è concentrata su settori differenti dal mobile, è il possibile passaggio dall'architettura ARM a quella x86 di Intel a destare interesse.

Google Glass

"Intel ha intenzione di promuovere i Glass per ambienti come gli ospedali e il settore produttivo, sviluppando nuovi impieghi del dispositivo sui posti di lavoro", scrive il WSJ. Non è un caso che Google, lo scorso giugno, abbia avviato il programma Glass at Work con l'obiettivo di portare gli occhiali hi-tech in ambiti dove possono contribuire al miglioramento della produttività (settore medico, trasmissione di contenuti, produzione e non solo).

Secondo Kevin Spain, general partner dell'azienda di venture capital Emergence Capital Partners, il coinvolgimento di Intel è un "segnale positivo, non solo per i Glass, ma la categoria dei wearable in generale". Nonostante le grandi potenzialità in ambito lavorativo, Google continua a vedere i Glass principalmente come un prodotto consumer.

"Più di 300 dipendenti lavorano sui Glass e meno del 5% è concentrato su Glass at Work secondo persone a conoscenza dei fatti. Il coinvolgimento di Intel non cambierà tale focus", scrive il WSJ. Secondo Eric Johnsen, vicepresidente dello sviluppo business di APX Labs, un'azienda che ha puntato sui Glass, il prossimo modello avrà probabilmente anche una batteria che assicurerà una maggiore durata.

Al momento non è chiaro di quale chip Intel si avvarrà Google per la nuova versione dei Glass, ma sarà posta particolare attenzione sui bassi consumi.