Android

Google Nexus 5X facile da riparare, componentistica quasi modulare

Il Nexus 5X, il nuovo smartphone realizzato da LG per Google, è senz'altro un prodotto interessante e al passo con i tempi, anche se non ha un prezzo abbordabilissimo con un prezzo di listino fissato a 479 euro (si trova anche a 10 euro in meno). Insomma, non è il successore del Nexus 5 che molti si aspettavano, sotto questo profilo.

Come smartphone in sé è piuttosto completo e fortunatamente è anche riparabile nel caso qualcosa dovesse rompersi. A dirlo sono gli specialisti di iFixit, che hanno conferito al prodotto un incoraggiante punteggio di 7 su 10.

nexus 5x 01

Lo smontaggio ha rivelato che "molti componenti sono modulari e possono essere rimpiazzati in modo indipendente". LG ha usato viti standard Phillips, quindi è facile reperire un cacciavite adatto nel caso serva smontarlo. "La batteria non è immediatamente accessibile all'utente, ma non è troppo difficile da rimpiazzare", aggiunge iFixit.

Purtroppo come emerso in altri prodotti – ma è il prezzo che si paga per l'avanzamento tecnologico – il fatto che vetro e LCD siano "fusi" insieme fa sì che se si rompa uno dei due, bisogna rimpiazzare l'intero pezzo.

Il terminale di Google è dotato di uno schermo Full HD da 5,2 pollici, protetto da vetro Gorilla Glass 3. Dal punto di vista hardware troviamo il Qualcomm Snapdragon 808 con GPU Adreno 418, affiancato da 2 GB di memoria LPDDR3 prodotti da Samsung e 16/32 GB di capacità (Toshiba eMMC 5.0).

nexus 5x 02

Il Nexus Imprint, capace di riconoscere impronte digitali in meno di 600 millisecondi, si è rivelato ben congeniato e facile da rimuovere nelle operazioni di smontaggio di iFixit. Gli esperti hanno notato che "similmente al G4 di LG la porta USB-C è saldata sulla motherboard – e non su una soluzione distaccata. A meno che non sappiate come effettuare microsaldature, dovrete rimpiazzare la motherboard in caso di problemi con la porta".

Per il resto non ci sono stati grandi problemi nell'operazione, come testimoniato dal punteggio finale. Se la riparabilità è un aspetto di una qualche importanza per voi, allora il Nexus 5X potrebbe essere un buon acquisto, budget permettendo. Sul sito di iFixit potete trovare tutte le immagini del procedimento.

Vi ricordiamo che il Nexus 5X è dotato di una fotocamera posteriore basata su un sensore da 12,3 megapixel (pixel da 1,5 µm, apertura f/2.0, autofocus laser) con dual flash ad ampio spettro e capacità di registrare filmati in 4K. Non è presente lo stabilizzatore ottico. La fotocamera può riprendere video in 4K e anche in slow motion a 240 FPS. Nella parte frontale c'è una fotocamera da 5 megapixel (1,4 µm, apertura f/2.2). La batteria è da 2.700 mAh. 

LG Nexus 5 LG Nexus 5