Apple

I Nokia Lumia battono l’iPhone solo nei sogni degli analisti

Strategy Analytics festeggia la partenza bruciante dei Nokia Lumia, che secondo la sua analisi ha avuto un debutto migliore rispetto a quella di iPhone e terminali Samsung Android. Il problema è che la ricerca ha parecchi punti oscuri, contiene degli errori e guarda troppo ai freddi numeri e poco alla visione d'insieme.

"Stimiamo che Nokia abbia venduto 6,9 milioni di smartphone Lumia con sistema operativo Microsoft Windows Phone complessivamente durante i tre trimestri successivi al debutto commerciale, dal quarto del 2011 al secondo del 2012", ha affermato Neil Shah, analista senior di Strategy Analytics. "Questo dato si confronta con 3,7 milioni di unità vendute dalla famiglia di iPhone di Apple durate tre trimestri del 2007 e 1,3 milioni di unità di quella Samsung Android nei primi tre trimestri del 2009. È una partenza relativamente incoraggiante per Nokia e Microsoft".

Si può discutere sui numeri  (nel secondo trimestre Nokia ha venduto 4 milioni di Lumia) ma nono solo: Strategy Analytics dovrebbe sapere bene che l'iPhone non era una famiglia al debutto, ma solo uno. Quindi si sta parlando del modello 2G, o EDGE, che è uscito subito negli Stati Uniti e successivamente in Germania, Inghilterra e Francia. In Italia ad esempio non è mai stato distribuito. Nokia conta invece su diversi modelli, venduti a prezzi differenti, due dei quali disponibili dal debutto e da subito in più paesi.

Bisogna inoltre aggiungere che il primo iPhone è arrivato sul mercato il 29 giugno 2007, praticamente alla fine del secondo trimestre preso in esame da Strategy Analytics: quindi si calcola come primo trimestre un periodo in cui iPhone praticamente non esisteva, infatti il grafico è sullo zero o quasi. È vero che anche per i Lumia il trimestre di partenza non è stato "pieno", ma la differenza c'è ed è rilevante.

È ancora più strano poi che questa ricerca non sembra tenere in considerazione il contesto storico. Sono passati cinque anni dal 2007, che sembrano pochi, ma per il mercato tecnologico sono moltissimi. Il settore delle telefonia si è evoluto a un ritmo incredibile e il segmento degli smartphone è esploso, raggiungendo vette elevatissime, tanto che lo scorso trimestre sono stati venduti 37 milioni di iPhone, senza poi parlare dei milioni di Galaxy che Samsung è riuscita a piazzare. Il confronto non ha senso.

Insomma benché Windows Phone 8 prometta bene (Windows Phone 8 ha un cuore Windows 8 e cambia faccia) e Nokia potrebbe tornare a correre come un tempo, oggi infiammarsi per le vendite dei Lumia è prematuro e fare ricerche di questo genere non fa altro che dare vita a falsi miti e far circolare informazioni errate. E meno male che gli analisti dovrebbero saperne una più del diavolo. O forse "sono" il diavolo?