Tom's Hardware Italia
Android

I notebook convertibili Dell Inspiron supportano Ubuntu

Dell annuncia al Computex due notebook convertibili Inspiron 11 Serie 3000 e Inspiron 13 serie 7000 indirizzati ai professionisti.

Al Computex 2014 anche Dell scende nell'arena dei notebook convertibili con i due modelli Inspiron 11 Serie 3000 e Inspiron 13 serie 7000. Anche in questo caso a dare l'idea è stato lo Yoga di Lenovo, ma al contrario della reinterpretazione di Asus in questo caso troviamo dei prodotti indirizzati ai professionisti ed è interessante il supporto per Ubuntu, anche se ristretto ad alcuni mercati.

Denominatore comune è la capacità del display di ruotare di 360 gradi e richiudersi sul fondo. L'Inspiron 11 3000 è il più piccolo della gamma, con schermo da 11,6 pollici, mentre il 13 7000 ha un display da 13,3 pollici. Entrambi saranno in commercio da questo mese, con prezzi a partire, rispettivamente, da 450 – 650 dollari. In Italia ci aspettiamo valori leggermente superiori sia per l'IVA, sia per l'allineamento con l'offerta di fascia business.

Dell Inspiron 13 7000

La configurazione dell'Inspiron 11 3000 non è particolarmente allettante, dato che il display touchscreen IPS ha una risoluzione di 1366 x 768 pixel che ormai è apprezzata solo in ambito professionale. Sono poi contemplate CPU Intel Celeron N2830 dual-core o Pentium N3530, affiancate da 4 GB di memoria RAM e dischi fissi fino a 500 GB. La connettività prevede Wi-Fi ac, Bluetooth 4.0, HDMI, USB 3.0, due USB 2.0 ed un vano per le schede SD. Sono interessanti tuttavia le dimensioni, con un peso di 1,4 chilogrammi e uno spessore di 19 millimetri.

Il produttore dichiara che la batteria removibile da 43Wh dovrebbe fornire un'autonomia fino a 18 ore: ci riserviamo di verificare l'informazione quando avremo modo di eseguire i test.  

I nuovi convertibili Dell

Più interessante è l'Inspiron 13 7000, con schermo da 13,3 pollici 1920 x 1080 pixel, processori Intel Core Core i3 o Core i5 e tastiera retroilluminata. In questo caso lo spessore è invariato ma il peso sale a 1,67 chilogrammi. Il resto della configurazione comprende 4 o 8 GB di memoria RAM e la stessa connettività del fratello minore. Interessante la presenza della penna stilo e la tastiera resistente all'acqua.

Nel frattempo l'azienda ha annunciato un lieve restyling per la gamma dei tablet Venue da 7 e da 8 pollici. Al posto del rivestimento nero lucido ne sfoggiano ora uno opaco. Il Venue 8 ha fatto una leggera cura dimagrante, con un peso di 348 grammi e uno spessore di 9,6 millimetri, mentre il Venue 7 ingrassa un po' e arriva a 311 grammi.

Tastiera e speaker Bluetooth

I processori Atom Clover Trail sono stati rimpiazzati da un modello Merrifield che dovrebbe assicurare un'autonomia migliore, a fronte di prestazioni un po' più brillanti: verificheremo. Da notare, per entrambi, la disponibilità di un Bluetooth Portable Speaker e di una tastiera – sempre Bluetooth – che fa anche da custodia.