Apple

iPhone 2019: ricarica wireless inversa e batterie più capienti?

La prossima generazione di iPhone potrebbe supportare la ricarica wireless inversa che consente di ricaricare altri dispositivi basati sullo standard Qi, come gli ultimi AirPods. Ne è convinto il noto analista Ming Chi Kuo, tra i più affidabili in relazione alle previsioni sui prodotti Apple, che lo ha affermato in una nota inviata agli investitori nella giornata di ieri.

Nella nota, si legge che l’adozione della ricarica wireless inversa comporterà un aumento della capienza e delle dimensioni delle batterie. Per poter sfruttare al massimo la futura tecnologia e non intaccare l’autonomia, il successore di iPhone Xs Max – afferma Kuo – integrerà una batteria più capiente del 15% rispetto a quella attuale che arriverà fino al 25% in più per l’erede di iPhone Xs. Mentre per iPhone Xr, l’aumento sarà quasi nullo (0-5%).

Ricordiamo che l’azienda di Cupertino non sarà la prima a mettere a disposizione una funzione del genere. Infatti, la funzionalità – denominata Wireless PowerShare – è già stata introdotta sui nuovi Galaxy S10 di Samsung e sul Mate 20 Pro di Huawei, presentato lo scorso ottobre. Una feature interessante e utile a patto di non dover rinunciare molto all’autonomia del proprio smartphone.

Per il momento non ci sono conferme ufficiali da parte dell’azienda di Tim Cook sugli iPhone 2019 e tutte le indiscrezioni e previsioni sono da prendere con le pinze. Secondo i rumors, Apple integrerà per la prima volta un sistema di tripla fotocamera e presenterà nuovamente tre nuovi smartphone, seguendo la linea scelta nel 2018. Una scelta discutibile dati gli ultimi risultati messi a segno dal colosso di Cupertino. Ne potremo sapere di più nei prossimi mesi con il tradizionale keynote di presentazione che dovrebbe tenersi – come sempre – nel mese di settembre.

iPhone Xr, lo smartphone più economico di Apple, è disponibile sullo store ufficiale a partire da 889 euro. Lo trovate a questo link.