Tom's Hardware Italia
Apple

iPhone 5G: forse neanche nel 2020, Apple al lavoro su strade alternative

Bloomberg prova a delineare quattro differenti scenari riguardanti l'avvento del 5G sui dispositivi Apple

Stando alle ultime indiscrezioni raccolte, Apple dovrà probabilmente attendere oltre il 2020 per poter lanciare il primo iPhone con tecnologia 5G. L’attesa del colosso di Cupertino è dovuta alla difficoltà riscontrata nello sviluppare e trovare componenti che permettano di sfruttare al massimo la nuova tecnologia di rete.

Secondo Matthew Ramsay di Cowen, Intel, principale partner di Apple, non è ancora pronta ad offrire soluzioni valide ma soprattutto alla pari di Qualcomm ed altri importanti competitor. La ricerca di un modem in grado di supportare la nuova rete potrebbe non esaurirsi neanche entro il 2020, con quattro scenari pronti a delinearsi.

Il primo scenario che si andrebbe a delineare vede l’avvento sul mercato, con ben 18 mesi di ritardo, di un nuovo iPhone con modem 5G sviluppato da Intel e sprovvisto di modulo per la lettura delle onde millimetriche. La seconda opzione vede Apple rivolgersi alla concorrenza (Samsung) per lo sviluppo di modem, ipotesi che potrebbe comportare all’azienda di Cupertino condizioni economiche a dir poco svantaggiose.

Il terzo scenario ipotizzato da Bloomberg, vede una ritrovata sintonia tra Apple e Qualcomm, con un modem sicuramente di alta affidabilità pronto per la nuova line-up di dispositivi del colosso statunitense. Al momento però, questo è lo scenario più improbabile vista l’incresciosa diatriba legale che vede protagonisti i due marchi. La quarta opzione vede Apple pronta a sviluppare i nuovi modem internamente, magari acquistando la sezione di Intel dedicata.

Delineate quelle che potrebbero essere le future strade di Apple in questo particolare ambito, non ci resta che attendere sviluppi concreti.

iPhone Xr, lo smartphone più economico di Apple, è disponibile sullo store ufficiale a partire da 889 euro. Lo trovate a questo link.