Android

LG V60 ThinQ 5G svelato: Snapdragon 865 e video 8K

LG ci riprova. L’azienda sudcoreana ha perso terreno nel settore smartphone ormai da qualche anno, nonostante la qualità dei suoi top di gamma non sia mai stata in discussione. In questo scenario va inquadrata la presentazione odierna del V60 ThinQ 5G, erede naturale del V50 ThinQ 5G. Siamo di fronte a un dispositivo di fascia alta che, almeno sulla carta, non ha davvero nulla da invidiare ai vari Galaxy S20, iPhone 11 Pro, Mate 30 Pro, solo per citarne alcuni.

Partiamo innanzitutto dallo schermo, storicamente uno dei punti di forza degli smartphone LG. Questo modello ha a disposizione un pannello da 6,8 pollici in formato 20.5:9. È un display P-OLED, con risoluzione di 2.460 x 1.080 pixel e sembra promettere già molto bene. Anche per il V60 ThinQ 5G però l’azienda sudcoreana ripropone la particolare cover (inclusa in confezione) che, di fatto, aggiunge altri due schermi: uno interno identico a quello principale (stessa dimensione, stessa risoluzione), l’altro esterno da 2,1 pollici per visualizzare chiamate e notifiche.

È questa la concezione di “smartphone pieghevole” di LG che, da questo punto di vista, ha certamente mostrato una grande coerenza concettuale, proponendo la cover con display anche nei precedenti top di gamma. Come avremo modo di vedere nella recensione del G8X, è un approccio che ha i suoi pro e i suoi contro, come del resto avviene con i veri e propri pieghevoli. In ogni caso, la presa di posizione dell’azienda sudcoreana e chiara e netta.

Sotto la scocca c’è ovviamente lo Snapdragon 865 di Qualcomm, abbinato a 8 Gigabyte di RAM e a 256 Gigabyte di memoria interna (comunque espandibile tramite micro-SD). Tutto è alimentato da una batteria da ben 5.000 mAh e mosso, ovviamente, da Android 10, come sempre personalizzato con l’interfaccia proprietaria. Il supporto al 5G è invece garantito dal modem Snapdragon X55, e non manca anche il Wi-Fi 6, il Bluetooth 5.1, l’NFC, il GPS A-GLONASS Galileo. Insomma, connettività ai vertici.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, sul retro ci sono tre sensori: principale da 64 Megapixel f/1.8; secondario da 13 Megapixel grandangolare f/1.9; camera ToF per la profondità di campo e gli effetti bokeh. C’è il supporto alla registrazione video in 8K, mentre sulla parte frontale è stata posizionata una fotocamera da 10 Megapixel f/1.9. Non ci sono sistemi avanzati per il riconoscimento del volto (comunque utilizzabile), ma l’autenticazione è fondamentalmente affidata al sensore biometrico integrato nello schermo.

LG V60 ThinQ 5G arriverà in Italia ad aprile. Attendiamo notizie ufficiali circa la data precisa di disponibilità e, soprattutto, il prezzo. Ci aspettiamo comunque una cifra allineata al livello ormai raggiunto dai top di gamma. Possiamo ipotizzare un posizionamento tra i 900 e 1.000 euro, ma staremo a vedere.

iPhone 11 è disponibile in offerta su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.