Tom's Hardware Italia
Android

Nokia 9 PureView anteprima: le 5 fotocamere posteriori sono potenzialmente un’innovazione

Anteprima Nokia 9 PureView, primo smartphone con cinque fotocamere posteriori presentato al Mobile World Congress 2019.

Nokia 9 PureView ricopre un’importanza strategia nella strategia di HMD Global del 2019. Arriva sul mercato a 649 euro, potendo contare su una caratteristica che, al di là dell’aspetto estetico, è senza dubbio unica nel suo genere: la presenza di cinque fotocamere posteriori. Capire se possano essere realmente utili o meno è un giudizio che ci riserviamo in sede di recensione. Non c’è dubbio però che l’azienda finlandese abbia provato concretamente a innovare, anche perché l’integrazione del modulo fotografico è stata operata con logica.

In un mercato in cui c’è la continua corsa a ridurre lo spessore degli smartphone, spesso sacrificando ergonomia e funzionalità, HMD Global ha seguito un’altra strada. Nokia 9 PureView è spesso 8 mm, più di quanto ci hanno ormai abituati i dispositivi top di gamma, ma le cinque fotocamere posteriori sono perfettamente a filo con la scocca. Una scelta che ho personalmente apprezzato molto, probabilmente inevitabile vista la componentistica hardware necessaria, ma che ha comunque migliorato l’ergonomia.

Lo smartphone si tiene infatti bene in mano, il peso di 172 grammi ci è sembrato ben distribuito, nonostante i 5,99 pollici di display. Peraltro, Nokia 9 PureView non integra notch o soluzioni simili, proponendo un design sulla parte frontale che, seppur non particolarmente originale, di fatto non è omologato a quanto si vede oggi sul mercato. La scocca realizzata totalmente in vetro potrebbe rappresentare un problema in termini di scivolosità, specie quando lo si poggia su di un piano.

In tutto questo comunque, da un punto di vista squisitamente estetico, la parte posteriore si ama o si odia. La disposizione a trapezio dei cinque sensori e del flash è davvero particolare dal vivo. La colorazione Blue ritratta nel video è alquanto anonima, ma in ogni caso Nokia 9 PureView dovrebbe arrivare sul mercato anche in altre varianti cromatiche. In tal senso, attendiamo notizie ufficiali dall’azienda.

Da un punto di vista tecnico, il funzionamento dei cinque sensori è altrettanto particolare. Si tratta di due fotocamere RGB e di tre monocromatiche, caratterizzate da risoluzione di 12 Megapixel e obiettivo f/1.8. Lavorano tutte in contemporanea, con il software che successivamente elabora l’immagine in base alle informazioni raccolte da ognuna di esse. Secondo Nokia, questa configurazione è in grado di catturare una quantità di luce fino a 10 volte in più rispetto a quanto ci hanno abituati gli smartphone. Una capacità che testeremo soprattutto in notturna.

Per il resto, si tratta del solito smartphone top di gamma, basato sullo Snapdragon 845. A questo link trovate tutte le specifiche tecniche complete contenute nel nostro articolo di presentazione. I 649 euro richiesti di listino potrebbero davvero rappresentare un punto chiave in ottica commerciale, anche perché è facile che possa svalutarsi di 100/150 euro nel corso di pochi mesi. Le primissime impressioni sono certamente positive e se anche la qualità fotografica dovesse confermarsi elevata, Nokia potrebbe fare man bassa del segmento di prezzo compreso tra 500 e 600 euro.

Nokia 8 Sirocco è lo smartphone top di gamma dell’azienda finlandese. Equipaggiato con lo Snapdragon 835 accoppiato a 6 GB di RAM e a 128 GB di storage, è disponibile su Amazon. Lo trovate a questo link.