Android

Nomofobia è la fobia di perdere il proprio cellulare: ne soffri?

Si chiama “nomofobia” ed è la appunto la fobia di perdere il proprio cellulare. Secondo un recente studio inglese commissionato dalla società di sicurezza SecurEnvoy la cosiddetta “no mobile phone phobia” sembra ormai provocare stati d’ansia e frustrazione come ogni altra manifestazione psicopatologica. 

Ti ho ritrovato!

Il 66% del campione intervistato – composto da mille persone selezionate – ha ammesso di soffrirne pur disponendo (41%) di due terminali. Davvero scioccante la cosa, sopratutto considerando che nel 2008 la soglia di “nomofobia” era stata rilevata al 53%. A livello di età sono i più giovani i più ossessivi: il 77% ha tra i 18 e 24 anni, mentre quelli di età compresa tra i 25 e i 34 anni sono al 68%. Il terzo gruppo stranamente è quello degli over 55. Le più colpite comunque sono le donne (70%) anche se forse il motivo si deve al fatto che il 47% degli uomini ha due cellulari – contro il 36% del gentil sesso. 

“C’è un altro studio sull’uso del cellulare che ha rivelato come le persone arrivino a controllare il proprio cellulare una media di 34 volte al giorno, cosa che consente quasi immediatamente di scoprire se si è perso il proprio dispositivo”, ha ricordato l’AD di SecurEnvoy, Andy Kemshall.

Un’altra scoperta interessante di questo studio è che il 49% delle persone tende ad arrabbiarsi se i loro messaggi e mail vengono letti dal partner. Il 46% non usa alcuna protezione, il 41% utilizza un codice a quattro pin di accesso, e solo il 10% è solito crittografare il proprio dispositivo.