Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Fitness Tracker

Recensione Huawei TalkBand B2, il fitness tracker che diventa auricolare Bluetooth

Recensione Huawei TalkBand B2

 

Il TalkBand B2 migliora il modello precedente introducendo uno schermo touch e aggiungendo la possibilità di usare il dispositivo anche come auricolare Bluetooth.

Huawei Talkband B2 BB w 180

Introduzione

Huawei torna nel mondo dei fitness tracker con il TalkBand B2. Come il modello originale, il B1, questo dispositivo rileva i passi, le calorie e il sonno, e vi permette di staccare il modulo dalla sua base e d'inserirlo nel vostro orecchio per usarlo come auricolare Bluetooth per le chiamate vocali. Il B2 usa anche materiali di maggiore qualità e ora sfrutta l'ecosistema di app di Jawbone. Tuttavia, dopo averlo testato, siamo delusi per l'imprecisione del rilevamento del sonno e l'autonomia scadente.

Design

Huawei ha dato una bella e indispensabile rinfrescata al design del B1 con il TalkBand B2. Il B2 abbandona la dozzinale plastica del B1 e i pulsanti fisici per lo scorrimento, optando per una lega in alluminio e un display PMOLED da 0,73 pollici. Questo nuovo design è convincente, ha un look più professionale e si adatta maggiormente e con più facilità a un elegante vestito di sartoria rispetto al suo predecessore.

Huawei Talkband B2 W G02

Il display ora è un touch screen, quindi non c'è più bisogno di premere costantemente i pulsanti per scorrere le schermate, come avveniva con il B1. Huawei tuttavia non ha abbandonato completamente i pulsanti – ce n'è uno sul lato del modulo per attivare lo schermo e visualizzare il menu.

Huawei Talkband B2 W G05

Il cinturino è praticamente identico a quello precedente, con uno slot in plastica per inserire facilmente il dispositivo. Ci sono due piccoli pulsanti rotondi su un lato dello slot che, quando premuti, permettono di sganciare il modulo per usarlo come auricolare Bluetooth.

Huawei Talkband B2 W G01

La mia unità di prova era nera, ma il B2 è disponibile anche in versione argentata e dorata. Nonostante mi sia piaciuto il touch screen per consultare facilmente e velocemente i miei dati, preferisco il design più discreto e chic del Jawbone Up2.

Potete dare un tocco di classe al B2 con un cinturino in pelle se la plastica del braccialetto standard non dovesse rientrare nei vostri gusti. Il B2 è certificato IP57, come il B1, e quindi può resistere alla polvere e può restare sommerso in acqua a un metro di profondità per 30 minuti.

Interfaccia

Il TalkBand B2 ha sei schermate, con una schermata home che mostra la data, l'ora, l'autonomia e lo stato di connettività Bluetooth. Ho apprezzato il layout – i caratteri sono alti e stretti, facili da leggere. Le piccole immagini in movimento aggiungono un tocco di divertimento assente su molti altri fitness tracker; ci sono piedi che camminano (attività fisica), una fiamma che si muove (calorie bruciate) e una luna che russa (sonno).

Tuttavia, non c'è molto da fare con le varie schermate. Si può interagire soltanto con la pagina del timer, in cui si può premere a lungo l'icona di avvio per cominciare il rilevamento dell'attività di un allenamento. Potete premere lo schermo per mettere in pausa l'allenamento in qualsiasi momento, o concludere il rilevamento toccando l'apposita icona.

Huawei Talkband B2 W G07

Il pulsante laterale del B2 ha due funzioni: attiva lo schermo e permette di entrare in quello che mi piace chiamare "Menu Huawei". Tenendo premuto il pulsante per qualche secondo si possono selezionare tre opzioni, di cui una per la connettività Bluetooth. Potete sfruttare questa opzione durante il setup iniziale del dispositivo, nel momento in cui accoppiate il B2 al vostro smartphone.

Le altre due opzioni sono Find My Phone e Camera Remote (trova il mio telefono e fotocamera remota), e funzionano solo con gli smartphone Huawei come il P8 e il P8 Lite. Mi è piaciuta l'opzione per trovare lo smartphone: toccando l'icona a forma di lente d'ingrandimento potete cercare il vostro smartphone con il B2; dopo averlo trovato (all'interno del raggio di funzionamento del Bluetooth), il telefono comincerà a vibrare e suonare con un motivetto allegro, mentre una simpatica vocina dirà: "Sono qui! Sono qui!".

Huawei Wear

Il B2 usa una nuova versione dell'app Huawei Wear, che ha un aspetto molto più chiaro rispetto a quello del B1. Ha molto spazio bianco, con cerchi colorati che indicano il vostro risultato rispetto agli obbiettivi quotidiani prefissati.

La schermata principale mostra il conteggio dei passi, così come un riassunto che permette di distinguere il tipo di attività fisica fra passeggiate, corse e chilometri percorsi in bicicletta. Con uno swipe verso sinistra si può accedere a una pagina simile che mostra il rilevamento del sonno dell'ultima nottata, con il totale delle ore trascorse in sonno leggero e profondo, e il tempo totale che ci è voluto per addormentarsi.

home screens w 600

Potete toccare i grandi cerchi per passare a grafici a barre più dettagliati che mostrano i momenti in cui siete stati più attivi durante la giornata e le varie fasi di sonno durante la notte. Mi sarebbe piaciuto poter vedere anche le sessioni di allenamento con questi grafici, come con l'applicazione Jawbone Up, ma il dispositivo non li separa individualmente dal resto delle attività.

details screens w 600

Complessivamente il software può contare su diversi miglioramenti rispetto a quello del TalkBand B1, ma non raggiunge il livello di applicazioni più invitanti e piacevoli da osservare, come quelle di Jawbone e Fitbit. Queste app non solo hanno più funzioni e più modi per farvi osservare i vostri dati, ma hanno anche colori chiari e icone che migliorano l'esperienza.

Integrazione Jawbone Up

Il TalkBand B2 è il primo fitness tracker di terze parti capace d'integrarsi con l'app Jawbone Up, ma il risultato è deludente. Le informazioni sull'attività fisica sono l'unica cosa condivisa fra l'app Huawei Wear e l'app Up; mi sarebbe piaciuto anche il trasferimento dei dati relativi al sonno per sfruttare le funzioni più avanzante dell'applicazione di Jawbone.

L'accesso ai dati relativi al sonno avrebbe dato più informazioni utili per Smart Coach, "l'assistente virtuale" di Jawbone che usa i vostri dati per darvi consigli per restare più in forma. Un portavoce di Huawei mi ha detto che l'azienda sta lavorando con Jawbone per aggiornare il B2 in modo da includere l'integrazione dei dati relativi al sonno con l'applicazione Up.

Prestazioni

Il TalkBand B2 ha rilevato la mia attività fisica in modo abbastanza preciso: ho compiuto 105 passi intorno al mio ufficio e il dispositivo ne ha rilevati 99. Il B2 ci mette solo una decina di secondi per sincronizzare i dati ogni volta che si apre l'applicazione. Inoltre, il TalkBand mi ha avvisato ogni ora per ricordarmi di alzarmi dalla sedia del mio ufficio e di fare un po' di movimento.

Huawei Talkband B2 W G03

Le sveglie sono precise e facili da usare. Ne ho impostate due: una per svegliarmi e una per ricordarmi di prendere le mie medicine giornaliere. Entrambe mi hanno fatto vibrare il polso con decisione, e sono riuscita a interromperle facilmente premendo il pulsante laterale.

Rilevamento del sonno

Il B2 rileva automaticamente quando vi addormentate, un dettaglio utile se funzionasse in modo preciso. La prima notte che l'ho indossato, il dispositivo ha rilevato che mi sono addormentata verso l'una di notte, quando in realtà ero già nel mondo dei sogni alle 23.30. Nelle notti successive l'app ha funzionato un po' meglio, ma con uno scarto di circa mezz'ora sul totale delle ore che ho trascorso dormendo.

Huawei Talkband B2 W G04

A peggiorare le cose, il B2 ha rilevato un sonnellino extra di 45 minuti mentre ero in piedi sulla metropolitana per andare al lavoro. Huawei mi ha detto di aggiornare il firmware del dispositivo per risolvere il problema, ma era già aggiornato all'ultima versione quando ho riscontrato questi inconvenienti.

Chiamate Bluetooth

Quando il vostro smartphone riceve una chiamata potete staccare il modulo del B2 e inserirlo nel vostro orecchio per usarlo come auricolare Bluetooth. Il display s'illumina e vi mostra chi vi sta chiamando, con un nome (se avete il numero dell'interlocutore nella rubrica) o con un numero di telefono, in modo simile alle notifiche che si possono ricevere sul Fitbit Charge HR.

Il B2 è venduto con tre diversi cuscinetti in gomma di varie dimensioni, in modo da scegliere quello più adatto ai vostri gusti. Io ho usato il cuscinetto più grande, e nonostante la perenne sensazione di perdere il dispositivo, come se cadesse dall'orecchio, non si è mai spostato dalla sua posizione.

Huawei Talkband B2 W G06

Escludendo la perdita di segnale di una chiamata, il B2 ha funzionato bene come auricolare Bluetooth e mi ha permesso di sentire chiaramente i miei interlocutori anche nelle vie di Brooklyn intasate dal traffico dell'ora di punta.

Autonomia

Il TalkBand B2 ha la stessa batteria da 95 mAh del B1, che dovrebbe garantire un'autonomia di almeno sei giorni con una singola carica. Dopo tre giorni di uso continuo (giorno e notte) con una chiamata Bluetooth, il livello di carica della batteria è sceso al 30 percento. Un valore leggermente inferiore rispetto all'autonomia del Fitbit Charge HR, che nei nostri test è arrivato a 5 giorni.

Conclusioni

Il TalkBand B2 di Huawei è un dispositivo wearable che prova a distinguersi dalle soluzioni della concorrenza funzionando anche come auricolare Bluetooth. Tuttavia, come fitness tracker, ci sono ampi margini di miglioramento. Il rilevamento del sonno è impreciso e l'applicazione è troppo basilare confrontata a quelle di Jawbone e Fitbit. Con qualche euro in meno potete acquistare il Fitbit Charge HR, che oltre ad avere funzioni migliori per il fitness integra anche un sensore cardiaco e usa un'app più bella e funzionale.