Android

Recensione Samsung Galaxy Tab A7 (2020)


Samsung Galaxy Tab A7 (2020)
SoC
Snapdragon 662
RAM
3GB
Archiviazione
32GB

Quando si parla di tablet la maggior parte di noi capisce “iPad” ma ovviamente Apple non è l’unico giocatore in questa partita. Anzi, la verità è che ormai i tablet Android sono alternative più che solide, con un parco applicazioni molto vasto, la maggior parte delle quali hanno una versione ottimizzata per gli schermi più grandi.

E come con gli smartphone, scegliendo un tablet Android si riesce spesso a spendere meno, senza rinunciare a troppe cose. Il nuovo Samsung Galaxy Tab A7 (2020) è un buon esempio: lo si trova infatti a prezzi che partono da 200 euro circa, una cifra più che interessante per un tablet moderno come questo.

Design

La prima cosa che si nota del Samsung Galaxy Tab A7 (2020) è il suo design leggero. Pesa solo 476 grammi, che è poco più di un iPad Air 4 ma a fronte di uno schermo leggermente più grande. Il tablet risulta estremamente maneggevole anche perché molto sottile (7 mm). Poco di più rispetto all’incredibile Galaxy Tab S7, il che è un risultato davvero ammirevole in questa fascia di prezzo.

Le dimensioni sono compatte e le cornici intorno allo schermo spesse circa un centimetro. Sono cornici un po’ più spesse rispetto ai tablet più costosi, ma simili a quelle dell’Amazon Fire HD8, tra gli altri. E aiutano a rendere il tablet un po’ più maneggevole visto che c’è spazio dove appoggiare le dita senza toccare lo schermo vero e proprio; non molto spazio ma è comunque qualcosa di meglio rispetto ad altri tablet. In ogni caso, anche con il Galaxy Tab A7 (2020) il massimo dell’ergonomia si ottiene con una custodia.

L’effetto estetico è eccellente ma è anche più difficile tenere il tablet in mano senza coprire lo schermo o dare input involontari. D’altra parte i tablet in genere sono usati con una custodia, che può senz’altro risolvere i problemi di ergonomia – altrimenti piuttosto pesanti.

Il corpo del Galaxy A7 (2020) è completamente in metallo, un altro dettaglio notevole in questa fascia di prezzo. Il tablet risulta molto solido e dovrebbe resistere a un’accidentale caduta. Ma la finitura ci sembra anche molto sensibile ai graffi. I bordi piatti e gli angoli arrotondati sono piacevoli al tatto e rendono il Galaxy A7 (2020) un po’ più maneggevole.

Il Galaxy A7 è progettato soprattutto per l’utilizzo in modalità landscape, quindi la fotocamera frontale è posizionata lungo il lato lungo, il che favorisce le videochiamate. La fotocamera posteriore invece è posta in uno degli angoli superiori e il modulo sporge di qualche millimetro dal corpo del tablet. Poggiato su un tavolo comunque resta stabile.

Il lato inferiore ospita la porta USB-C e il jack per le cuffie. Un dettaglio interessante visto che il più pregiato Tab S7 ne è privo, e quindi ci obbliga all’uso di cuffie e auricolari Bluetooth. Il connettore USB-C supporta lo standard USB 2.0 e non lo si può usare come uscita video; non è un dettaglio importante per tutti, ma se vi piace l’idea di collegare il tablet al televisore con un cavo, allora questo prodotto non fa per voi.

A proposito di audio, il Galaxy Tab A7 vanta ben 4 altoparlanti, uno in ogni angolo, e si fanno sentire alla grande: se lo userete per guardare Netflix avrete un’esperienza davvero eccellente, e lo stesso vale per le chiamate, grazie anche a microfoni davvero ben calibrati.

Sul lato sinistro troviamo anche un cassettino per inserire una scheda microSD e la SIM, per chi sceglie la variante con connettività LTE. Lungo il lato destro troviamo il tasto di attivazione e il bilanciere del volume, entrambi facili da raggiungere e utilizzare. Non c’è un sensore di impronte digitali, ma volendo è possibile impostare il riconoscimento del volto per lo sblocco del tablet.

Display

Samsung ci ha abituati a splendidi schermi AMOLED su moltissimi dei suoi prodotti, compresi alcuni smartphone di fascia media. Ma in un tablet che costa poco più di 200 euro sarebbe chiedere troppo.

Troviamo infatti un normale schermo LCD con risoluzione 1200×2000 pixel. Un po’ più che full HD, ma non si arriva nemmeno a 1440p. Forse sarebbe eccessivo parlare di “bassa” risoluzione, ma di tanto in tanto le immagini non appaiono nitide e definite come ci sarebbe piaciuto. Con lo streaming video la cosa è piuttosto evidente.

È uno schermo da 10,4” circondato da cornici relativamente spesse, il che tradisce la sua natura di prodotto economico. Ma è in grado di riprodurre colori intensi. Abbiamo guardato qualche contenuto su Netflix, e in particolare con Spider-Man: Un nuovo Universo si possono apprezzare le prestazioni cromatiche di questo schermo, e una nitidezza niente male, sicuramente superiore a quello che ci si potrebbe aspettare in questa fascia di prezzo.

La luminosità massima non è molto alta, e si ferma a 329 nit. Non è un tablet adatto ad ambienti molto luminosi ma d’altra parte è progettato per l’uso domestico, dove in genere ci si può mettere comodi e lontani da fonti di luce dirette.

C’è qualche problema con la luminosità adattiva: di tanto in tanto il software Samsung imposta infatti la luminosità al minimo, anche se c’è molta luce, e lo schermo diventa quasi illeggibile. Durante il tempo che abbiamo avuto per provare il tablet, le uniche soluzioni sono state o disabilitare la luminosità automatica, oppure regolare a mano l’intensità ogni volta che si presentava il problema.

Audio

I quattro altoparlanti del Samsung Galaxy Tab A7 (2020) meritano qualche parola a parte. Non sono molti i tablet con una dotazione simile, a maggior ragione se si aggiunge la certificazione Dolby Atmos.

E si sente. Quando giocate o guardate un film, infatti, il valore aggiunto da questo sistema audio è davvero notevole. Non solo il volume massimo è molto alto, ma si ottiene anche un suono particolarmente ricco, con uno spettro completo. La potenza dei bassi in particolare è incredibile considerando che stiamo parlando di altoparlanti microscopici o quasi.

Chi vuole il miglior suono possibile dovrà comunque usare un buon paio di cuffie, ma in ogni caso le prestazioni audio di questo tablet Samsung sono nettamente sopra alla media.

Prestazioni

Il Samsung Galaxy Tab ha il processore Qualcomm Snapdragon 665, abbinato a 3GB di RAM e 32GB di spazio per l’archiviazione. Sono specifiche di fascia medio-bassa, ma più che adeguate alla maggior parte degli utilizzi.

Questo tablet può gestire diverse applicazioni aperte contemporaneamente, e non vi farà aspettare più di un paio di secondi (al massimo) nel passare dall’una all’altra. Nella navigazione web, ci mette fino a un paio di secondi a caricare le homepage dei giornali più diffusi.

Il Galaxy Tab A7 (2020) vi fa anche giocare bene con i titoli disponibili sul Play Store. Lo abbiamo messo alla prova con Asphalt 9: il gioco gira senza attese ma la fluidità non è proprio quella ideale. Non che ce lo aspettassimo, considerato l’hardware: con i giochi graficamente più impegnativi dovrete mettere in conto qualche microscatto, ogni tanto. Ma è quel tipo di difetto che noteranno solo gli utenti più esperti, persone che probabilmente sceglieranno dispositivi più potenti.

Dunque, sul piano delle prestazioni il Samsung Galaxy Tab A7 (2020) se la cava benissimo, ed è assolutamente in grado di soddisfare le aspettative in relazione al prezzo. È anche allineato ai concorrenti, ma in termini assoluti siamo lontani da quelle che consideriamo prestazioni ottimali.

Batteria

La batteria da 7040 mAh è piuttosto grande per un tablet di fascia media ma non enorme. Ciò nonostante il Galaxy Tab A7 (2020) ha un’autonomia eccellente.

Potrete usarlo senza difficoltà per un’intera giornata, nell’improbabile ipotesi che prendiate il tablet la mattina e lo usiate di continuo fino a sera. Più realisticamente, dovrete ricaricarlo ogni 3-4 giorni, o anche molto di più. In effetti, anche una ricarica alla settimana potrebbe rivelarsi sufficiente in molte situazioni.

Se cercate un tablet da tenere in salotto o in cucina, non dovrete temere di trovarlo scarico troppo spesso. Ammesso e non concesso che vi ricordiate di metterlo in carica almeno ogni tanto.

Detto questo, Samsung poteva sforzarsi un po’ di più con il caricatore: quello incluso nella confezione è da 7,8 watt e ci mette molte ore a caricare il tablet. Se lo attaccate la sera, al mattino sarà al 100%, ma non sperate in una carica rapida se mai doveste averne bisogno. A meno che non abbiate un alimentatore veloce disponibile separatamente.

Software

Il Samsung Galaxy Tab A7 (2020) usa Android 10, personalizzato con l’interfaccia One UI di Samsung. L’azienda sudcoreana ha aggiunto alcune app extra, come il browser, Calendario, Galaxy Store e qualcos’altro.

Sono tutte app che in qualche modo duplicano quelle già integrate in Android, fornite da Google, e preferiremmo che non ci fossero. Ma non sono particolarmente invasive e, soprattutto, le potete disinstallare facilmente. Tra le app preinstallate ce ne sono anche alcune di Microsoft: Office, OneDrive e Outlook. Anche queste si possono eliminare facilmente.

Ci sono poi alcune funzioni specifiche di Samsung, che facilitano la comunicazione con smartphone e altri dispositivi di questo marchio. Per esempio, potrete ricevere chiamate ed SMS (e altro) dallo smartphone al tablet. Il software Samsung permette di configurare più utenti, ed è possibile avere un account amministratore e diversi account secondari. C’è anche l’opzione per creare un account dedicato ai bambini.

Per qualche ragione il processo di creazione di un nuovo account è piuttosto lungo, perché il software applica una vera e propria nuova configurazione, come se il tablet fosse nuovo. Sarebbe preferibile poter creare un nuovo account locale in pochi secondi, almeno come opzione. Una volta configurata questa funzione, si può passare da un utente all’altro dal pannello notifiche.

Fotocamera

Il Samsung Galaxy Tab A7 (2020) monta una fotocamera principale da 8MP, in grado di registrare video a 1080p. Si tratta di una fotocamera ordinaria, nel migliore dei casi, che potreste voler usare per documentare qualcosa al volo. O magari durante una videochiamate potreste aver bisogno di mostrare qualcosa. Ma a parte quello non è molto utile.

Come su tutti i tablet, la fotocamera più importante è quella frontale, visto che è quella che si usa per le videochiamate. La qualità d’immagine che si ottiene dal sensore (5 MP) è quello che definiremmo il minimo sindacale: non è un’immagine particolarmente nitida, e se l’illuminazione non è abbondante il rumore si vede. Ma potrete fare le vostre chiamate, che si tratti di cose personali oppure di lavoro.

Conclusioni

Il Samsung non fa gridare al miracolo sotto nessun punto di vista. In effetti è “medio” da qualsiasi lato lo si guardi, dalle prestazioni alla fotocamera, e in particolare il prezzo.

Considerato che lo pagherete poco più di 200 euro è un ottimo acquisto per arricchire la dotazione domestica. Potrete tenerlo in cucina o in salotto, dove sarà sempre disponibile per i vostri bisogni grazie all’ottima autonomia. E se vorrete usarlo per guardare una serie TV, ne apprezzerete l’audio eccellente.

Tutto considerato, rispetto ai suoi concorrenti il Galaxy Tab A7 (2020) riesce a offrire qualcosa di meglio, grazie ai quattro altoparlanti e all’autonomia un po’ sopra alla media. Nonostante uno schermo non particolarmente luminoso, è un’ottima scelta per chi cerca un tablet economico.

Samsung Galaxy Tab A7 (2020)


Il Samsung Galaxy Tab A7 (2020) è un tablet di fascia media senza particolari pregi né difetti. Ha prestazioni adeguate al suo prezzo, con qualche incertezza solo con i giochi più pesanti. Offre una qualità audio superiore e un’autonomia migliore dei concorrenti, ma lo schermo è poco luminoso.

Pro

  • Design in metallo
  • Molto leggero
  • Quattro altoparlanti con Dolby Atmos

Contro

  • Molte app preinstallate
  • Schermo poco luminoso
  • Luminosità automatica imprecisa