Tom's Hardware Italia
Android

Redmi K20 e K20 Pro ufficiali: Xiaomi stupisce ancora!

Redmi K20 e Redmi K20 Pro sono finalmente ufficiali: display AMOLED da 6,39'', tripla fotocamera posteriore, fotocamera anteriore pop-up e 4000 mAh di batteria. Arrivano in Cina dal primo giugno.

Dopo mesi di indiscrezioni e conferme, Redmi K20 e K20 Pro sono finalmente realtà. Parliamo di due smartphone con cui Xiaomi si prepara a sfidare i recenti OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro e che dall’azienda stessa sono stati definiti come flagship killer. Sono state confermate tutte le informazioni trapelate fino a questo momento e – come promesso – il produttore cinese ha continuato con la sua filosofia dell’ottimo rapporto qualità/prezzo. Scopriamo ora i dettagli.

Redmi K20 Pro ha una scheda tecnica da vero top di gamma: Snapdragon 855 di Qualcomm accoppiato a 6 o 8 GB di RAM e 64/128/256 GB di memoria interna non espandibile. La parte grafica è affidata alla GPU Adreno 640. Mentre Redmi K20 è equipaggiato con lo Snapdragon 730 con 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di storage e con la GPU Adreno 618. Per una migliore ottimizzazione delle prestazioni durante le sessioni di gioco, è presente la modalità Game Turbo 2.0. Inoltre, sarà disponibile anche un controller di gioco al prezzo di 179 yuan (circa 23 euro). Per il resto, i due smartphone sono praticamente quasi identici.

Credit: Mydrivers

La parte frontale è occupata per il 91,9% dal display AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione Full-HD+ (2340 x 1080 pixel) e rapporto di forma in 19,5:9. Il sensore biometrico è implementato direttamente sotto lo schermo. Le cornici sono ridotte al minimo grazie anche all’integrazione della fotocamera frontale all’interno di un meccanismo a scomparsa in grado di sollevarsi – a detta dell’azienda – in 0.8 secondi. Il sensore in questione è da 20 MP.

Il pannello posteriore in vetro, invece, ospita un sistema di tripla fotocamera che si compone di un sensore principale da 48 MP (Sony IMX586) con apertura f/1.75 accoppiato a un grandangolare da 13 MP (f/2.4) e un teleobiettivo da 8 MP (f/2.4). Nel caso di Redmi K20, il sensore principale da 48 MP è Sony IMX582.
Ad alimentare tutto c’è una batteria da 4000 mAh con supporto alla ricarica rapida Quick Charge 4 a 27W per la variante Pro e a 18W per il modello base. Completissima la connettività che include anche il supporto NFC, jack audio da 3,5 mm e la prota Type-C. Manca qualsiasi certificazione di impermeabilità.

Credit: MyDrivers

I nuovi smartphone saranno disponibili in tre colorazioni: Flame Red, Glacier Blue e Carbon Black. Redmi K20 Pro sarà disponibile in Cina dal 1 giugno con prezzi che partono da 2499 yuan (323 euro circa) per la versione 6/64 GB e arrivano a 2999 yuan (388 euro circa) per la configurazione 8/256 GB. Mentre le versioni con 6 e 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna saranno vendute rispettivamente a 2599 yuan (336 euro circa) e 2799 yuan (362 euro circa).

Infine, Redmi K20 arriverà – sempre in Cina – il 6 giugno a 199 yuan (258 euro circa) nella configurazione 6/64 GB che diventano 2099 yuan (271 euro circa) con 6/128 GB. Per il momento la commercializzazione è esclusiva del mercato cinese, ma non è da escludere che i nuovi smartphone possano essere resi disponibili anche per altri mercati in futuro. In ogni caso, si tratta di prezzi davvero aggressivi che rappresentano un vero e proprio guanto di sfida a marchi come OPPO e OnePlus.

Il Redmi Note 7, nella versione da 3 GB di RAM, è disponibile su Amazon a 179,90 euro. Lo trovate a questo link.