Android

Samsung annuncia SmartThings Find per localizzare i device Galaxy

Samsung ha annunciato l’arrivo in Italia di SmartThings Find, un nuovo servizio che aiuta gli utenti a rintracciare velocemente e facilmente i dispositivi Galaxy come smartphone, tablet, smartwatch ed auricolari prodotti dal colosso sud-coreano, servendosi del Bluetooth Low Energy (BLE) e delle tecnologie ultra-wideband (UWB).

Per poter utilizzare il servizio sarà necessaria una semplice mossa, registrarsi e subito dopo gli utenti SmartThings potranno localizzare facilmente i propri dispositivi Galaxy e tenerli sempre al sicuro. Inoltre, grazie al nuovo localizzatore Bluetooth Galaxy SmartTag diventa ancora più semplice trovare i propri oggetti non connessi, basterà infatti attaccare questo simpatico gadget alle chiavi, alla borsa o persino al collare del proprio animale domestico per rintracciarli in un attimo.

La cosa interessante è che è possibile localizzare facilmente il proprio dispositivo smarrito anche quando non è connesso. Dunque, se un device resta offline per 30 minuti, emette un segnale BLE che può essere ricevuto da altri smartphone o tablet posti nelle vicinanze e la sua posizione viene inviata ai server SmartThings Find. Quando il proprietario ricercherà il dispositivo smarrito attraverso SmartThings Find, sarà possibile visualizzare sulla mappa l’ultima posizione rilevata o in alternativa avrà la possibilità di ricevere una notifica non appena verrà localizzato da un altro dispositivo. Tutti i dati degli utenti SmartThings Find resteranno sempre al sicuro, in quanto crittografati e protetti, con la posizione ed i dati del dispositivo che non saranno rivelati a nessuno se non al proprietario.

La procedura di di individuazione del dispositivo smarrito è stato reso ancora più semplice grazie alle indicazioni cartografiche integrate ed alla possibilità di “far squillare” l’oggetto smarrito per ritrovarlo più rapidamente. Se l’utente smarrisce un device, è sufficiente aprire SmartThings Find sul proprio smartphone o tablet e selezionare il dispositivo che si desidera rilevare. In quel momento, la sua posizione esatta verrà mostrata su una mappa ed una volta che si troverà nelle vicinanze del dispositivo, sarà possibile farlo “squillare” o individuarlo utilizzando la funzione di “Ricerca nelle Vicinanze” basata sulla realtà aumentata ed in grado di mostrare dei grafici a colori che aumentano di intensità man mano che ci si avvicina al dispositivo.

Per sfruttare al massimo le nuove possibilità integrate nell’app di SmartThings verrà presto rilasciato un nuovo update per smartphone e tablet con sistema operativo Android 8 o successivo. Una volta installato, gli utenti saranno in grado di accedere al servizio SmartThings Find utilizzando il banner dedicato nella schermata Home dell’app.

Il Samsung Galaxy M11 con tripla fotocamera è in offerta sullo store di Amazon. Per tutti i dettagli cliccate su questo link.