Android

Samsung Galaxy Fold arriverà nella seconda metà del 2019?

Secondo la stampa sudcoreana, Yonhap News, l’arrivo sul mercato del Samsung Galaxy Fold potrebbe ritardare ulteriormente e non arrivare – come previsto – entro il mese di giugno. Il produttore sudcoreano sembra voler essere certo di poter assicurare la migliore qualità per evitare i malfunzionamenti lamentati dai recensori nel mese di aprile poco prima della prima data di commercializzazione.

A quanto pare, un responsabile di Samsung ha affermato che non è stata ancora stabilita una nuova data di lancio, contrariamente a quanto dichiarato precedentemente dall’azienda che aveva assicurato che Galaxy Fold sarebbe stato pronto “nelle prossime settimane”. È fortemente probabile che Samsung abbia deciso di prendersi più tempo e di perfezionare ulteriormente il suo smartphone pieghevole in seguito alle difficoltà che sta attraversando il rivale Huawei. Il blocco imposto da Trump, infatti, mette a rischio l’arrivo sul mercato del Mate X.

Samsung avrebbe dovuto rilasciare Galaxy Fold il 26 aprile negli Stati Uniti, ma alcuni recensori – che lo stavano testando in anteprima – hanno riferito di rotture e malfunzionamenti in relazione al display flessibile. Questo aveva costretto il produttore di Seul a ritirare le unità fornite in prova e a rimandare la commercializzazione. Poco dopo, Samsung ha chiesto agli utenti che lo avevano prenotato di confermare l’ordine entro il 31 maggio. Oltre questa data in caso di mancata conferma, la prenotazione sarebbe stata cancellata.

Nello stesso comunicato, l’azienda si è limitata ad affermare che ci sarebbero state ulteriori informazioni nel corso delle settimane successive. Informazioni che non sono ancora arrivate. Un ulteriore ritardo era già nell’aria quando qualche giorno fa – negli Stati Uniti – anche la catena di elettronica Best Buy ha annullato le prenotazioni di Galaxy Fold.

Tuttavia, Samsung starebbe testando nuove soluzioni per risolvere i problemi causati principalmente dalla rimozione dello strato protettivo del display e dallo spazio tra lo schermo e la cerniera. Secondo la stessa fonte asiatica, la casa sudcoreana sta riducendo lo spazio che con l’accumulo di detriti e polvere causava il danneggiamento dello schermo flessibile. Inoltre, i bordi del film protettivo – che non deve essere assolutamente rimosso – dovrebbero essere inseriti all’interno del corpo del “nuovo” Galaxy Fold.

A questo punto, è più realistico pensare che Galaxy Fold arriverà nella seconda metà dell’anno. E la questione USA-Huawei potrebbe dare un maggiore margine di manovra a Samsung per il lancio del primo smartphone pieghevole.

Il Galaxy S10+ è disponibile in offerta su Amazon. Lo trovate a questo link.