Windows

Surface da 7,5 pollici a giugno da 399 dollari, vi interessa?

Microsoft potrebbe annunciare un nuovo tablet Surface con display fra 7 e 9 pollici alla Build Developer Conference del 26 giugno. Dopo i numeri non troppo brillanti snocciolati ieri da IDC, le numerose polemiche sui prezzi e le indiscrezioni su possibili modelli con schermo più piccolo, sembra che qualcosa si stia muovendo.

Secondo fonti vicine al Digitimes Microsoft ha già incaricato della produzione Pegatron, lo stesso ODM a cui è stata affidata la realizzazione dei primi due Surface. Anche la lista dei fornitori dovrebbe rimanere invariata: LG e Samsung per i display, Corning per la copertura esterna, LG Chem per le batterie, Intel e Nvidia per i processori e Ju Teng per lo chassis. Sono poi da ricordare Chicony Electronics e Ko Ja (Cayman) che producono le tastiere e TPK e Youngfast a cui è affidato l'approvvigionamento dei pannelli touch.

Microsoft Surface

Richard Shim, analista di NPD DisplaySearch, non concorda però con l'analisi del Digitimes. In un'intervista con Cnet spiega che secondo le sue fonti il display sarà da 7,5 pollici e proprio questo elemento non consentirà di produrre il nuovo Surface in volumi prima dell'inizio 2014Anche Shim attinge le informazioni dalla catena di fornitura, ma secondo fonti che reputa affidabili Microsoft avrebbe pianificato di realizzare un prodotto con schermo da 7,5 pollici con risoluzione di 1400 x 1050 pixel e densità per pixel di 233 pixel per pollice, più alta di quella del Nexus 7 e dell'iPad mini.

###old1663###old

Riferendosi a quanto spifferato dal Digitimes, Shim puntualizza che non è da escludere un avvio di produzione lento e una successiva accelerazione per arrivare nel primo trimestre 2014 alla massa critica, che secondo lui questa volta sarà di "diverse milioni" di unità. Il punto è che Microsoft sta cercando di spuntare il prezzo migliore per lo schermo, in modo da contenere il più possibile i costi produttivi di Surface e proporlo in commercio con un listino competitivo. Un lavoro che richiede tempo e che non è compatibile con le tempistiche dettate dal Digitimes.

Un concorrente fastidioso

Sul prezzo Shim non si è sbilanciato, ma un'altra fonte contattata da Cnet reputa che sarà di circa 399 dollari. Tanto, troppo se si pensa che l'iPad mini da 7,9 pollici parte da 329 dollari mentre il Nexus 7 ha un listino di partenza di 199 dollari.

Certo l'iPad ha uno schermo con risoluzione più bassa, mentre quello del Nexus è più piccolo e di nuovo a una risoluzione inferiore. Stiamo comunque parlando dei modelli attuali, e la situazione potrebbe essere totalmente diversa tra qualche mese. Se l'obiettivo è attirare l'attenzione di chi ha un budget ridotto, partire con una quotazione più alta degli altri prodotti sul mercato non è l'ideale. A meno che il sistema operativo non faccia la differenza per un ampio bacino d'utenza.

In ogni caso è bene ricordare che tutte le informazioni in circolazione sono indiscrezioni che Microsoft si è rifiutata di confermare. Prima di fasciarsi la testa è meglio aspettare conferme, e magari avanzare qualche proposta costruttiva, visto che alla fine chi decreta il successo o il flop di un prodotto sono gli utenti.