Android

WhatsApp, nel 2020 addio a smartphone più datati: ecco quali

WhatsApp ha annunciato che presto non supporterà più alcuni smartphone Android e iOS. Il popolare servizio di messaggistica istantanea infatti ha fatto sapere che i dispositivi che hanno la versione del sistema operativo Android 2.3.7 (e precedenti) e iOS 8 (e precedenti)  non potranno più installare l’applicazione dal Play Store di Google o dall’App Store a partire dal 1° febbraio 2020.

In pratica, se si ha un iPhone 4 o modelli precedenti o un dispositivo precedente al 2011, non si potrà più avere WhatsApp. Gli utenti, invece, che hanno già installato l’app su un dispositivo “datato” potranno continuare a utilizzarla fino alla data indicata oltre la quale non sarà più possibile creare nuovi account o verificare quelli esistenti. Tuttavia, si specifica che a causa della fine del supporto, alcune funzionalità potrebbero smettere di funzionare in qualsiasi momento.

Photo credit - ibphoto/depositphotos.com

Cattive notizie anche per gli smartphone con a bordo il sistema operativo di Microsoft, Windows Phone. In questo caso, WhatsApp smetterà di fornire supporto il 31 dicembre 2019. Insomma, chiunque desideri continuare a utilizzare il servizio, la società consiglia di utilizzare un dispositivo che esegua almeno Android 4.0.3, un iPhone a partire da iOS 9 e dispositivi con KaiOS 2.5.1+.

Per verificare la versione del sistema operativo installato a bordo del vostro smartphone, la procedura è molto semplice. Per gli smartphone Android, è sufficiente recarsi nelle Impostazioni e selezionare il menu Sistema e infine cliccare su Info telefono o Informazioni su. Sugli iPhone, il percorso è simile: dalle Impostazioni scegliere la voce Generali e selezionare Info.

iPhone 11, lo smartphone più economico di Apple, è disponibile a meno di 800 euro su Amazon. Lo trovato tramite questo link.