Android

Xiaomi Mi Mix 3: ecco com’è fatto il meccanismo a scorrimento

La serie Mi Mix di Xiaomi è sempre stata quella più rivoluzionaria. Come tutti ben sappiamo, l’ultimo arrivato – Mi Mix 3 – si presenta con un meccanismo a scorrimento per nascondere la fotocamera frontale. In pratica, si tratta di uno slider che l’utente può far scorrere per attivare la camera dedicata ai selfie. Com’è fatto? Ce lo ha mostrato Zac di JerryRigEverything, in uno dei suoi soliti video teardown.

Lo Youtuber ha avuto facilmente accesso al particolare meccanismo. Non essendo resistente all’acqua, Mi Mix 3 non contiene quantità eccessive di colla o particolari metodi di chiusura. Prima di accedere alla parte più interessante, vengono mostrati i vari elementi hardware, come la batteria, le fotocamere e i vari connettori. Delle due camere posteriori da 12MP, solamente quella principale è dotata di stabilizzatore ottico dell’immagine.

Arriviamo al punto. Xiaomi ha utilizzato due magneti rettangolari al neodimio nel corpo principale e altri sul secondario creando così un campo magnetico. Quando chiudiamo lo slider, grazie alla forza attrattiva si allineano restando attaccati. Mentre, quando lo tiriamo su, i magneti escono dal campo magnetico creando una forza repulsiva che impedisce così la chiusura automatica tra i due corpi.

Insomma, la soluzione adottata dal produttore cinese è semplicissima ma efficace. I dubbi intorno a tale meccanismo riguardano soprattutto la resistenza a un uso prolungato. Xiaomi, però, ha dichiarato che lo slider è in grado di resistere a 300.000 movimenti di apertura e chiusura. Una quantità più che sufficiente che va, in ogni caso, valutata nel tempo.

Il Mi Mix 2S – predecessore del Mi Mix 3 – è stato uno degli smartphone top di gamma Xiaomi per il 2018. Nella versione da 6 GB di RAM è attualmente in offerta su Amazon con circa 250 euro di sconto sul prezzo di listino. Lo trovate a questo link.