PlayStation

13 Sentinels Aegis Rim | Anteprima

Uno sguardo, anche distratto, a 13 Sentinels: Aegis Rim e la firma di Vanillaware è subito riconoscibile. Parliamo di quell’arte unica di saper fare giochi in 2D che sembrano dipinti in movimento, una scelta che risalta di più in un panorama che punta, ogni giorno che passa, a offrire impressionanti ambienti 3D e realismo. Eppure, i 13 protagonisti del nuovo gioco Vanillaware sprigionano più vita e più sentimento di quanto a volte non facciano produzioni più mainstream, a riprova, insomma, che un titolo può essere interessante anche senza sfoggiare chissà quali muscoli e quale bruta potenza di calcolo. Un gioco può essere tecnicamente eccellente, all’avanguardia grafica, ma se poi i personaggi sono scritti male e la storia impalpabile allora abbiamo solo un bel vestito su un manichino di plastica. Sono invece proprio i 13 adolescenti e le loro storie ad averci catturato in questa anteprima di 13 Sentinels: Aegis Rim, complice anche il fatto di potervi parlare solo del prologo che giocoforza fa da tutorial introduttivo e non ci ha permesso di approfondire più di tanto i combattimenti.

13 Sentinels: Aegis Rim ha una duplice natura: parte del gioco si svolge come un’avventura punta e clicca con, al momento della prova, una limitata interazione che l’avvicina più a una visual novel, mentre la parte più action si svolge come uno strategico in tempo reale con visuale dall’alto su palazzi e strade che esteticamente richiamano la griglia di Tron. Qui robottoni controllati dai giovani si scontrano contro schiere di Kaiju. Insomma, il sogno di chi è cresciuto tra gli anni 80 e i 90 con i film di fantascienza e i cartoni giapponesi. L’influenza maggiore è infatti derivata proprio dalla letteratura e dal cinema, con riferimenti in gioco e rimandi costanti a opere del grande schermo occidentale e non. 13 Sentinels: Aegis Rim sembra non farsi comunque mancare nulla da queste prime battute, tessendo i fili di una trama che sembra coinvolgere mistero, cospirazioni, viaggi nel tempo, ma anche quotidianità, amori e problemi tipici degli adolescenti.

È difficile riuscire a tracciare il quadro generale soltanto dal prologo, non è stato infatti possibile neanche scoprire i dettagli iniziali di tutti i personaggi, ma da ciò che abbiamo potuto vedere, ognuno è ben caratterizzato. Ha le sue passioni e la sua indole, nonché le sue motivazioni e i suoi dubbi da sciogliere. Le storie dei singoli sono destinate a intrecciarsi con quelle degli altri ed è da questa sovrapposizione che cresce uno spontaneo interesse a saperne sempre di più. Mettendo insieme i vari pezzi dovrebbe quindi delinearsi un racconto di sostanza, che in questi iniziali frammenti si è rivelato cervellotico e intrigante sulla scia della serie tv Dark. Le fasi più esplorative e narrative si sono svolte in piccoli quadri dalla durata contenuta dove a emergere è la meccanica dell’Inventario Pensieri. Ogni volta che interagiamo, o veniamo a contatto con parole o concetti, questi vengono come salvati in un inventario mentale al quale possiamo accedere per riflettere o combinare quell’elemento con un personaggio. L’interfaccia rende in modo abbastanza esplicito quando ci sono parole chiave da poter visionare o utilizzare sugli altri. Il procedimento è simile all’ascoltare i pensieri del proprio personaggio per cogliere indizi o sfumature nel racconto.

Dai banchi di scuola alla difesa della Terra

Quando non siamo a scuola o con gli amici, saremo chiamati ad affrontare la minaccia dei Deimos – i Kaiju – pilotando dei grandi robot chiamati Sentinelle. Una volta attivata la Sentinella scenderemo su un campo che ricorda tanto una mappa dall’alto ai raggi x o una simulazione computerizzata. Tutto apparirà un po’ stilizzato e talvolta, tra esplosioni e nemici di colorazione molto simile, potrebbe non essere semplicissimo seguire l’azione se non facendo riferimento al radar. Siamo certi che con la giusta pratica però tutto diventerà più naturale. Non sappiamo ancora quante tipologie effettive di nemici ci saranno e se e come influiranno sulla difesa di terminali – l’obiettivo generalmente principale da difendere durante la missione – ma possiamo già dire con certezza che ci saranno diverse tipologie di Sentinelle, più o meno efficaci a seconda della situazione da fronteggiare. Al posto di avere delle classi si avranno delle generazioni che vanno dalla prima alla quarta. In base al numero di generazione la Sentinella sarà specializzata ad esempio nel corpo a corpo, negli attacchi a distanza, contro i nemici volanti o avrà uno stile di combattimento più versatile.

Purtroppo, nel prologo non abbiamo avuto l’occasione di approfondire le sinergie tra i vari personaggi e le varie generazioni di Sentinelle, elemento che sicuramente avrà un suo peso nel corso del gioco vista la possibilità di spendere “metachip” per potenziare sia le sentinelle che gli strumenti di difesa. Rivestirà un ruolo indubbiamente importante la composizione della squadra ma al momento non ci è dato sapere quanto effettivamente peserà e sarà gestita in missioni più avanzate rispetto al tutorial guidato. Un altro aspetto che inciderà sugli scontri sarà poi la difficoltà e come questa si adatterà in base agli sviluppi della storia e dei personaggi. Siamo comunque di fronte a un ibrido interessante con dei combattimenti in tempo reale accessibili ma stimolanti che non vediamo l’ora di poter provare a lungo in fase di recensione per tirare le somme.

Conclusioni

Vanillaware ha coltivato nel tempo un suo stile ben riconoscibile che sarà protagonista anche in 13 Sentinels Aegis Rim. Le premesse sul fronte narrativo sono davvero incoraggianti e sembra già chiaramente delinearsi dal Prologo una storia ricca di intrecci che solo la prova definitiva potrà sciogliere del tutto. L’intero gioco è sottotitolato in italiano quindi non dovrebbero esserci barriere di sorta per riuscire a seguire attentamente ogni dialogo. L’altro aspetto di cui si compone il gioco, il combattimento in tempo reale, in questa fase sembra più un riempimento che fa da contorno alla parte narrativa, ma nonostante tutto gli scontri strategici si lasciano piacevolmente giocare per la loro immediatezza. Per valutarne profondità dovremo aspettare di aver concluso il gioco in uscita il 22 settembre per PlayStation 4.

Il misterioso 13 Sentinels Aegis Rim è in arrivo il 22 settembre, prenotalo ora da Amazon.