Giochi PC

BlizzCon 2019, ecco cosa ci aspettiamo

Dunque ci siamo, ottobre sta giungendo al termine e con lui si comincia a intravedere l’alba della BlizzCon 2019 che andrà in scena l’1 e il 2 novembre. Come l’anno scorso, noi di Tom’s Hardware/GameDivision voleremo per Anaheim (Los Angeles) per seguire la manifestazione dal vivo, raccontandovi in diretta tutto ciò che la fiera si prepara a mostrare con notizie, approfondimenti e video.

La precedente edizione ha lasciato un po’ tutti con l’amaro in bocca, da una parte ci furono grandissime sorprese a livello Esports, con il primo giocatore europeo a vincere una finals al BlizzCon di Starcraft, ma dal punto di vista degli annunci la community non rimase particolarmente esaltata, sia per la presentazione non particolarmente apprezzata di Diablo Immortal sia per la mancanza – che ormai era quasi scontata – di Diablo IV.

Quest’anno le cose sembrano essere decisamente diverse, le voci che circolano confermano indirettamente che Blizzard si prepara alla BlizzCon più grande mai fatta con diversi annunci di spessore e sorprese inaspettate. Anche per quanto riguarda tutta la parte Esports l’edizione di quest’anno promette faville, grazie ai numerosi giocatori italiani presenti e al buon Reynor che mira a portare a casa un risultato importante.

BlizzCon 2019, all’insegna dei colossi

La cerimonia d’apertura sarà la prima senza Mike Morhaime, ormai ex CEO di Blizzard Entertainment, lasciando spazio completo all’attuale presente J.Allen Brack. Le sensazioni sono senz’altro positive, poiché l’azienda di Irvine deve necessariamente presentare qualcosa visto l’assenza di uscite nel corso dei prossimi mesi, escludendo ovviamente la scontata espansione di Heartstone e Warcraft III Reforge di cui ci auguriamo una data di uscita prevista per la fine dell’anno.

Chi sono quindi gli indiziati principali di questa BlizzCon 2019? Ovviamente Diablo IV e Overwatch 2, precedentemente chiacchierati e che sembra che alcuni dipendenti abbiano già visto in azione durante l’anno. Il primo si è fatto lungamente attendere, anche a causa di alcuni cambi all’interno del team di sviluppo e soprattutto ad alcune idee accantonate nel corso del tempo; ciò che potrebbe essere ora il quarto capitolo della famosa saga Action-GDR è quindi un mistero, e proprio per questo siamo molto incuriositi a riguardo. Blizzard ha promesso un ritorno alle origini, ma alcune informazioni parlavano anche di un completo stravolgimento del brand, trasformandolo in un prodotto in terza persona, sarà davvero così? Speriamo di vedere qualcosa durante questa BlizzCon e capire nel dettaglio a che cosa ci troveremo di fronte.

Per quanto riguarda Overwatch 2 si sa ben poco, effettivamente lo sviluppo potrebbe essere iniziato già da diverso tempo e non escludiamo possa arrivare un annuncio in concomitanza con Diablo IV. Alcune voci parlano addirittura di una completa rivisitazione della formula, trasformandolo almeno in parte, in quella che doveva essere il progetto Titan tantissimi anni prima, introducendo meccaniche PVE e social, senza eliminare il cuore del gioco, il PVP. Resta da capire se il gioco sarà effettivamente un “seguito” o un capitolo due sulla falsariga di Fortnite, mantenendo intatte molte delle caratteristiche principali.

Un altro annuncio papabile potrebbe essere una nuova espansione legata a World of Warcraft, sono infatti già passati due anni da World of Warcraft Battle for Azeroth e non è escluso che una nuova edizione venga già presentata questo novembre continuando la già ottima trama che si stava diramando con gli ultimi aggiornamenti. Proprio in queste ultime ore si parla di World of Warcraft Shadowlands, dove il  protagonista dovrebbe essere Bolvar, divenuto Lich King dopo Arthas.

Abbiamo anche alcune certezze presenti, come Heartstone, Warcraft III Reforge – la versione rimasterizzata di Warcraft III – e molto probabilmente Diablo Immortal. Starcraft II difficilmente troverà spazio, mentre Heroes of the Storm ci sarà da capire se Blizzard avrà ancora volontà di supportarlo con altri contenuti. Visto il possibile annuncio di Diablo IV, potrebbe esserci spazio anche  per una versione remastered di Diablo II o del primo capitolo, ma vediamo improbabile la presentazione di altri remake.

Esports all’italiana

La parte Esports del BlizzCon 2019 sembra essere più interessante che mai, soprattutto per noi italiani. Heroes of the Storm è stato eliminato dalla manifestazione, World of Warcraft avrà come sempre la parte Arena e Mythic Dungeon mentre Hearthstone avrà suoi Global Games, in questi titoli nessun italiano è presente ma abbiamo di cui sorridere con Starcraft II e Overwatch.

Nello strategico fantascientifico Blizzard abbiamo il nostro campioncino Riccardo “Reynor” Romiti, vero e proprio fenomeno alla sua prima apparizione a una finale WCS che non punta solamente a partecipare ma a portare a casa un risultato decisamente importante, risultato non semplice da raggiungere visto che dovrà vedersela contro una serie di sudcoreani dal calibro di Dark, Trap e dell’unico altro europeo in gara, Serral, vincitore in maniera sorprendente della precedente edizione che tuttavia il nostro Reynor ha già battuto nel corso dei precedenti mesi.

Se su Stacraft II siamo già entrati nella storia con la partecipazione di Riccardo, anche su Overwatch possiamo ritenerci soddisfatti con la presenza della nostra nazionale italiana composta da  Edmondo “DragonEddy” Cerini, Tommaso “JoYnt” Gavioli, Marco “HearThBeaT” Soffia, Alex “Frayu” Parri,  Federico “Adnar“, Lorenzo “Asso” e  LilYoung. La nostra squadra non è certamente tra le favorite, ma proverà di tutto per fare la miglior prestazione possibile in un torneo dove lo spettacolo è certamente garantito dalle migliori squadre nazionali del pianeta come gli Stati Uniti, la Francia o il Canada.

Questo è in sostanza quello che ci aspettiamo dalla BlizzCon 2019, una manifestazione che si preannuncia essere più ricca che mai e capace di sorprendere i fan dopo una serie di BlizzCon non propriamente esaltanti. Riuscirà l’azienda di Irvine a farci emozionare?