Giochi PC

Castello Ashina (Parte I)

Pagina 7: Castello Ashina (Parte I)

Oggetti importanti: Grani di Rosario x6 – Semi di Zucca x1 – Sakè Scadente – Fortezza di Ferro – Colpo Mortale Anti-Salto – Chiave della Casa delle Guardie – Corno Spezzato di Gyoubu – Pezzo di Maschera: Drago.

Pregate all’Idolo dello Scultore “Castello Ashina”, interagite con la visione e siate pronti all’ennesima battaglia contro un generale nemico: Kuranosuke Matsumoto. Sarà accompagnato da diversi fucilieri, per cui l’opzione migliore è prima eliminare loro e poi puntare sul nemico principale, fuggendo e lasciando che abbassi la guardia per potergli assestare un Colpo Mortale e privarlo di metà della vita. Il suo pattern non è diverso da quelli visti in precedenza, eliminarlo sarà piuttosto semplice.

Una volta fatto, otterrete dei Grani di Rosario. Da qui potete subito dirigervi all’obiettivo della vostra missione ma ci sono alcune utili deviazioni che potete fare, perciò tratteremo prima queste. Dal punto in cui si trovava il generale in cima alla scalinata, svoltate a destra: raccogliete la sfera Mibu della Ricchezza, poi lasciatevi cadere e parlate con l’uomo, che vi chiederà di sbarazzarvi dei samurai in zona. Sono tanti, perciò fate attenzione all’approccio utilizzato. Nella piazzola alle spalle dell’uomo ne trovate quattro, più altri di pattuglia che potete far allontanare per non coinvolgerli. Raccogliete il frammento di ceramica e proseguite facendo attenzione ai soldati a terra ma anche ai famosi ratti sui tetti e ai ninja Corvini che pattugliano la zona (noterete la loro presenza dai segnali di fumo).

Salite i gradini, voltate a destra, saliteli ancora per raccogliere un pugno di fuliggine, poi tornate indietro e prendete le altre scale per ottenere del ferro di recupero. Tornate indietro e portatevi sulla destra, uccidete il ratto davanti all’albero, poi usate il rampino per salire sul tetto e dal nido poco più avanti raccogliete un frammento di ceramica. Tornate dall’uomo seduto che vi ricompenserà con una Nota: segnali Corvini. Tornate ora nel punto dove avete interagito con la visione, prendete la strada sulla sinistra, salite sul tetto a destra e da lì buttatevi in acqua: risalite usando il rampino per raccogliere del ferro di recupero e una sfera Mibu degli Averi, aprite la porta dietro di voi e lasciatevi cadere giù per recuperare delle compresse. Sbloccate l’ingresso per crearvi un collegamento e pregate all’Idolo dello Scultore “Lago Ashina”.

Anche qui avete più strade da percorrere, dunque andiamo con ordine. Origliate la conversazione fra le due guardie davanti a voi prima di ucciderle assieme ai cani, poi voltatevi a sinistra e sfruttate i rami per aggirare l’area seguente e attaccare i soldati di spalle, soprattutto quello in grado di dare l’allarme. Liberate totalmente l’area perché vi aspetta un altro generale da affrontare proprio fuori dalla Torre della Luna, questa volta armato di lancia: Shikibu Toshikatsu Yamauchi. Sorprendetelo alle spalle facendo la stessa strada del prologo quando avete raggiunto Kuro.

Sconfitto, otterrete dei Grani di Rosario e nel resto della zona potete raccogliere un frammento di ceramica, un pugno di fuliggine, delle compresse e del ferro di recupero, oltre a interagire con una visione all’interno della torre. Fatto questo, tornate verso il pozzo dov’eravate rinchiusi all’inizio del gioco passando per il punto in cui si trovava la vedetta con il gong; ignorate per il momento il samurai e scendete nel pozzo per trovarvi davanti l’ennesimo boss, Ombra Solitaria con Spadone. Potete aggredirlo subito senza parlargli ma non metterete a segno alcun Colpo Mortale stealth: il consiglio è parlargli finché non vi aggredirà, fuggire e tornare passando per un altro punto. Superate il buco dove si trova il samurai per raggiungerne un altro situato esattamente sopra la testa dello spadaccino: effettuate un Colpo Mortale stealth per togliergli metà vita e ingaggiate il combattimento facendo attenzione alla sua combo che si conclude con un calcio in affondo. La Contromossa Mikiri si rivela efficace.

Sconfitto, otterrete della magnetite di recupero e Grani di Rosario, ma non proseguite per il momento e tornate sui vostri passi, all’ingresso del castello. Esplorate l’area attorno al passaggio segreto che avete preso con Kuro se volete raccogliere qualche oggetto, in ogni caso questa zona tenetela a mente per dopo. Dall’ingresso salite sui tetti e tornate nella zona che avete liberato su commissione del PNG e individuate i segnali di fumo dei ninja Corvini per trovare la strada, prestando attenzione proprio a loro mentre vi muovete. Raggiunto il tetto dell’edificio centrale, proseguite e portatevi su quello di fronte a voi, raccogliete il confetto di Ungo dal nido e continuate aggirando i nemici per colpirli alle spalle; vedrete infine una finestra aperta sul lato sinistro del castello, agganciatevi con il rampino per entrare, raccogliete il pugno di fuliggine, prendete i Semi di Zucca dal forziere e pregate all’Idolo dello Scultore “Anticamera del Guerriero”.

I nemici in quest’area sono molto forti, cercate di non farvi sopraffare dato anche il perimetro più ristretto in cui combattere. Salite le scale e aprite le porte, tenetevi sulla destra per raggiungere una stanza e raccogliere delle compresse, uccidete il samurai di spalle poi sfruttate l’effetto sorpresa per colpire uno dei due in quella adiacente, raccogliete il ferro di recupero assieme al confetto di Ako e infine sbloccate un altro passaggio segreto appoggiandovi alla parete di fronte a voi, quella con le armature ai lati: nel deposito troverete un borsello leggero (100 sen), un borsello pesante (500 sen) e dei Grani di Rosario nel forziere. Tornate indietro e utilizzate il rampino per accedere alla parte superiore. Raccogliete il confetto di Gachiin e preparatevi allo scontro una volta scesi nella stanza successiva. Andate avanti ma prima di salire le scale prendete il frammento di ceramica vicino alle porte, distruggetele con la spada e accedete a un’area nuova controllata da tre ninja Corvini: eliminateli, raccogliete il fegato d’anguilla e le compresse, salite le scale per trovare la lettera di Isshin e poi tornate indietro. Salite le scale raccogliendo la sfera Mibu della Ricchezza, interagite con la visione in fondo alla stanza poi passate alla successiva prendendo il confetto di Gokan all’ingresso. Pregate all’Idolo dello Scultore “Dojo Ashina” e tenetevi pronti per il prossimo scontro. Ad aspettarvi c’è Jinsuke Saze, un samurai elitario in grado di eseguire colpi estremamente potenti. Di contro ha però una difesa molto bassa e una postura facile da spezzare, dunque sfruttate le aperture nella guardia per non dargli tregua.

Sconfitto, otterrete dei Grani di Rosario e sul fondo della stanza troverete anche del fegato d’anguilla; leggete il Rotolo di una Vecchia Battaglia sul muro per venire a conoscenza dell’Inversione del Fulmine. Nella stanza accanto prendete le compresse e la magnetite di recupero, poi uscite dalla finestra e seguite la strada per scontrarvi con chi vi ha privato del braccio: Genichiro Ashina.

Una volta sconfitto pregate all’Idolo dello Scultore “Osservatorio”, parlate con Emma, scendete al piano inferiore per pregare all’Idolo dello Scultore “Stanza di Kuro”, poi parlate con Kuro e seguite le sue indicazioni per raggiungere Isshin. Aperta la finestra, vi basterà seguire i segnali di fumo per raggiungere l’uomo, dal quale riceverete del sakè scadente e a cui porre determinate domande. Ottenute le vostre risposte e dunque il prossimo obiettivo, uscite e guardate sotto di voi per capire dove procedere: vedrete un cortile in cui pattuglia un monaco armato di alabarda assieme a un soldato di guardia poco distante. Eliminate entrambi poi proseguite verso l’ingresso a destra e pregate all’Idolo dello Scultore “Tombe Antiche”. Da qui raccogliete il confetto di Gachiin sul tetto di fronte a voi, poi lasciatevi cadere sull’edificio con il grosso buco nel tetto alla vostra sinistra. Dentro parlate con il mercante Tasso Testanera, dal quale potete acquistare due cose: Colpo Mortale Anti-Salto e Fortezza di Ferro, rispettivamente per 1200 e 1600 sen. Tuttavia, se deciderete di non farlo e proseguirete normalmente con la trama, durante il primo assedio al castello tornate da lui per scoprire che se n’è andato ma vi ha lasciato almeno Fortezza di Ferro: se non doveste trovare invece l’abilità, provate a vedere nella cassetta delle offerte vicino ad Hanbei l’Immortale.

Uscite dall’edificio, scavalcate il parapetto e raccogliete il confetto di Ungo alla vostra sinistra prestando molta attenzione ai nemici in zona, soprattutto a quelli armati di cannone. Eliminate quello nella torre alla vostra sinistra, poi fate lo stesso con le due guardie a terra senza farvi notare, proseguite scendendo le scale fino al ponte spezzato e sulla destra raccogliete la polvere da sparo nera. Tornate sui vostri passi, risalendo sulla sinistra fino al cortile con le cinque protezioni di legno, prendete il pugno di fuliggine, il borsello leggero (100 sen), il confetto di Gachiin e il frammento di ceramica, infine eliminate i nemici rimanenti e tornate all’idolo. Da qui spostatevi nel cortile dove avete affrontato il monaco con l’alabarda e prendete l’altra strada, verso un ponte dove di nuovo potete origliare una conversazione. Uccidete i soldati, raccogliete la sfera Mibu degli Averi e proseguite lungo il sentiero innevato facendo attenzione alle scimmie; raggiungete la pagoda, parlate con il Tengu di Ashina e pregate all’Idolo dello Scultore “Santuario della Grande Serpe”.

Tornate sui vostri passi, al Castello di Ashina usate il rampino per raggiungere il ramo sulla sinistra del ponte. Continuate, origliate la conversazione e uccidete le due guardie, una di loro lascerà cadere la Chiave della Casa delle Guardie: si tratta dell’edificio al Lago di Ashina, vicino alla Torre della Luna, prendetevi qualche minuto per andarci per raccogliere un borsello pesante (500 sen) e dal forziere lo strumento prostetico Corno Spezzato di Gyoubu. Tornate sui vostri passi e proseguite, dal tetto uccidete i cani in modo da poter cogliere di sorpresa il gigante armato di campana, che lascerà cadere della magnetite di recupero. Raccogliete la polvere da sparo nera e più avanti il borsello pesante (500 sen), poi pregate all’Idolo dello Scultore “Ingresso delle segrete abbandonate”. Parlate con il mercante Adepto delle Segrete, che vendete un Pezzo di Maschera: Drago e dei Grani di Rosario, entrambi oggetti importantissimi dal costo rispettivo di 5000 e 1400 sen. Finisce qui la parte sul Castello di Ashina, ora vi aspettano le Segrete.