PlayStation

Death Stranding, qualche consiglio prima di iniziare

Pagina 3: Death Stranding, qualche consiglio prima di iniziare

Death Stranding propone una serie di meccaniche che solo con il passare delle ore possono essere pienamente assimilate. Se state per iniziare il nuovo titolo di Kojima Productions, vi diamo in questa breve guida un paio di consigli che potrebbero tornarvi utili per iniziare la vostra avventura.

Inserire la data di nascita

All’inizio di Death Stranding viene chiesto al giocatore di inserire la propria data di nascita per “stabilire il livello di DOOMS”. Solo dopo averlo fatto si scopre che solo chi è nato sotto alcune costellazioni possiede livelli maggiori di queste abilità.

Qualsiasi sia la vostra data di nascita, questa al momento non sembrerebbe influenzare il gioco ma chiaramente con l’uscita ufficiale e un maggior numero di giocatori sarà possibile verificare del tutto questa informazione.

Death Stranding: guida

Occhio al peso

Come messo in evidenza fin da subito nei menu, la Gestione del carico è la parte principale del gameplay di Death Stranding. Se l’attrezzatura e i pacchi da consegnare avranno un peso superiore alle possibilità di Sam, il personaggio avrà difficoltà a muoversi e perderà l’equilibrio più facilmente.

E’ possibile però tenere sotto controllo il peso direttamente dal menu grazie alle cifre in basso accanto al simbolo della bilancia. Normalmente i numeri sono bianchi, se però aggiungerete un carico leggermente in eccesso questi diventeranno di colore giallo e continuando ad aggiungere altro peso il valore diventerà rosso, una circostanza che è meglio evitare.

Death Stranding: guida

Connettersi 

Uno dei temi principali di Death Stranding è quello della connessione, sia nel mondo del gioco che tra gli stessi giocatori. Come consigliato dallo stesso Kojima, dunque, è estremamente raccomandato (anzi indispensabile) giocare il titolo online. Durante l’avventura, ad esempio, ci si imbatterà nelle strutture posizionate da altri giocatori come scale e ponti che sarà possibile anche potenziare. È dunque possibile lasciare dei Mi Piace se si apprezza il contributo e aiutare gli altri corrieri con alcuni Cartelli per indicare i percorsi e dare dei potenziamenti momentanei. Il crocevia del sistema “social” di Death Stranding è il Bridge Link che ha una sezione dedicata all’interno dei menu che contiene anche i cosidetti Contratti Strand da stipulare con altri giocatori per fare in modo, ad esempio, che le loro strutture appaiano più spesso nella nostra partita.

Death Stranding: guida

Usare i box postali

Attraverso i box postali i giocatori possono scambiarsi oggetti per proseguire nell’avventura. Per questo costruire e usare queste strutture in Death Stranding può essere di grande aiuto nel caso in cui si abbia la necessità di determinate risorse. Anche in questo caso la cooperazione resta il criterio più vantaggioso quando si devono prendere scelte di questo tipo.

Death Stranding: guida

Riposare

Sopratutto alla fine di lunghi tragitti è consigliato far riposare Sam negli alloggi in cui si imbatterà nel corso dell’avventura. Questo è importante in Death Stranding non solo per recuperare vigore ma anche per creare delle armi molto particolari che torneranno utili sopratutto in presenza delle CA, gli “spettri” che conosciamo sin dai primi trailer del gioco. In questo senso, usare spesso la doccia all’interno degli alloggi privati può essere estremamente utile.

Death Stranding

Evitare gli scontri

Il gameplay di Death Stranding ha una componente di combattimento che però resta sempre un po’ sullo sfondo dato che la priorità resta quella di portare a termine le consegne. Sopratutto nelle fasi iniziali di fronte a terroristi e CA è consigliato avere un approccio stealth ed evitare scontri diretti. In ogni caso, andando avanti, le capacità offensive di Sam diventeranno più ampie e sarà più semplice avere un approccio diretto. Ad ogni modo se pensate di fare ricorso alle armi, il consiglio è quello di portare con voi un equipaggiamento adeguato dando però sempre priorità al carico e al resto dell’attrezzatura.

Pagina 3: Death Stranding, qualche consiglio prima di iniziare

Indice