Xbox

Dirt Rally 2.0: Game of the Year Edition | Recensione


Dirt Rally 2.0 Game of the Year Edition – Xbox One
Genere
Simulazione corse
Piattaforma
Xbox One, PlayStation 4, PC
Sviluppatore
Codemasters
Editore
Codemasters
Data di Uscita
27/03/2020

Ad un anno di distanza dalla release originale, Dirt Rally 2.0 fa il suo ritorno con la versione Game of the Year Edition che di fatto va ad aggiungere le quattro stagioni rilasciate dopo l’uscita del gioco, nuovi veicoli, circuiti e una modalità inedita denominata Colin McRae: Flat Out. In questo modo Codemasters offre a tutti l’esperienza definitiva del suo videogioco di simulazione rally; per chi possiede già una copia liscia del titolo basterà acquistare uno qualsiasi dei Season Pass e ricevere gratuitamente quest’ultimo DLC. In alternativa, Colin McRae: Flat Out è disponibile gratuitamente per tutti i possessori di Dirt Rally 2.0 Deluxe Edition.

Dirt Rally 2.0

Si tratta senza dubbio di un’operazione rivolta principalmente a quella fetta di pubblico che ha preferito non acquistare fin da subito Dirt Rally 2.0, probabilmente non soddisfatta dalla quantità dei contenuti al lancio, inferiore rispetto a quella del suo predecessore. Con questa GOTY Edition la situazione cambia radicalmente e per tutti gli appassionati di racing rally potrebbe essere un acquisto quasi imprescindibile. Dirt Rally 2.0 è però praticamente lo stesso gioco di un anno fa, ergo per tutti i dettagli tecnici sull’opera vi rimandiamo alla recensione scritta dal buon Andrea Riviera.

Uno sguardo alla modalità Colin McRae: Flat Out

Ma ve li ricordate i cari vecchi scenari di International Superstar Soccer? Facevano parte di una modalità aggiuntiva graziosissima che andava ad arricchire non di poco l’esperienza di gioco, ma soprattutto il single player. Consistevano nell’affrontare delle situazioni specifiche, spesso dovendo ribaltare i risultati a proprio vantaggio. Chi vi scrive non ha mai compreso il motivo che ha spinto compagnie come Konami ed Electronic Arts a non riprendere più un concept avvincente come questo.

Ecco però che la modalità Colin McRae: Flat Out casca a fagiolo. Laddove coi calcistici si è ormai ben pensato di non dedicare più contenuti di questo tipo, Codemasters con Dirt Rally 2.0 ci tiene ad offrire qualcosa del genere. In realtà non è nemmeno una novità assoluta, infatti anche la connazionale Milestone con MotoGP 19 aveva proposto Sfide Storiche, permettendo di rivivere, pad tra le mani, i momenti più significativi ed intensi della storia del motomondiale.

Dirt Rally 2.0

Nel caso di Dirt Rally 2.0 andremo invece a rivivere la carriera del miglior pilota rally di questo sport motoristico attraverso rispettivi scenari: il compianto Colin McRae. Il rallista scozzese è stato anche protagonista assoluto di veri e propri giochi dedicati a lui, come ad esempio la serie Colin McRae Rally prodotta e sviluppata proprio da Codemasters, il cui primo capitolo risale al 1998 e vantava addirittura il supporto di McRae in persona, assieme al suo co-pilota, Nicky Grist.

In Colin McRae: Flat Out ritroviamo ben 40 scenari dedicati ai momenti significativi del pilota scozzese. Sarà compito del videogiocatore, vestendo i panni di McRae, riuscire a rispettare le condizioni imposte come arrivare secondi, finire la gara senza danneggiare ingentemente il proprio veicolo, partire con penalità di tempo e molto altro ancora. Le svariate prove offrono tante situazioni di gameplay davvero particolari, proponendo spesso sfide di un certo livello qualitativo e garantisce una certa dose di adrenalina nel portare a termine la gara con condizioni così singolari.

Il pacchetto dedicato a Colin McRae non permette solo di sbizzarrirsi con una modalità aggiuntiva inedita, infatti arricchisce proprio la mole di contenuti in generale grazie alla nuova location Perth e Kinross composta da ben 12 tracciati, più due veicoli: SUBARU Impreza S4 Rally e SUBARU Legacy RS, guidati proprio dal buon Colin durante la sua carriera. Per il resto, la GOTY Edition di Dirt Rally 2.0 offre anche tutti i contenuti delle quattro stagioni rilasciate post-lancio che consistono in svariati veicoli, eventi, tracciati e molto altro.

Dirt Rally 2.0: Game of the Year Edition: un tributo finale a Colin McRae

Mi permetto in questa fase conclusiva della recensione di allontanarmi un attimo dai canoni classici della stessa per evidenziare una coincidenza piuttosto particolare: giusto alcuni mesi fa tutto il mondo ha versato qualche lacrima per la scomparsa del gran cestista, Kobe Bryant. Ecco, la causa del decesso di entrambi i campioni è molto simile: tutti e due sono caduti per mano di un maledetto elicottero e sempre tutti e due hanno perso un figlio ed alcuni collaboratori nell’incidente.

Per i fan di questo sport motoristico e in particolar modo per gli amatori di Colin McRae, la nuova modalità offerta da Dirt Rally 2.0 è sicuramente un modo per sentire ancora tra noi il noto rallista. Una sorta di tributo, quello di Codemasters, ad un campione che, come tanti, è purtroppo scomparso prematuramente. D’altronde la longeva serie dello studio di sviluppo britannico prende vita proprio dal gioco dedicato al talentuoso pilota scozzese, Colin McRae Rally.

Dirt Rally 2.0 Game of the Year Edition – Xbox One

Dirt Rally 2.0 Game of the Year Edition è la versione ampliata dell’originale Dirt Rally 2.0 che aggiunge tutti i contenuti post-lancio più l’inedita modalità dedicata a Colin McRae.

8.7
8.7

Verdetto

Dirt Rally 2.0: Game of the Year Edition è un ottimo modo per rispolverare il titolo targato Codemasters e scendere nuovamente in pista avendo a disposizione una validissima modalità dedicata a Colin McRae e libero accesso a tutte e quattro le Stagioni rilasciate post-lancio nel corso del 2019. Un racing, Dirt Rally 2.0, sicuramente indirizzato ad una precisa cerchia di appassionati, ma che può suscitare interesse pure ai meno avvezzi con il genere. Per tutti coloro che avevano preferito attendere a causa della penuria di contenuti del lancio, adesso non hanno più scuse: la GOTY Edition è tutto ciò che fa per loro, rendendo difatti Dirt Rally 2.0 l'esperienza definitiva di questa tipologia di prodotti (perlomeno in attesa del nuovo capitolo) che, ricordiamo, è altamente consigliata vivere con un bel volante.

Pro

- Essendo lo stesso gioco dell'anno scorso riconferma i medesimi pregi con in più una serie di contenuti aggiuntivi validi, tra cui la modalità dedicata a Colin McRae

Contro

- Essendo lo stesso gioco dell'anno scorso riconferma i medesimi difetti ad eccezione della penuria di contenuti ora di certo non più valida