eSports

FIA World Tour Sydney: tutti i risultati

Il FIA World Tour regala, fin dalla sua prima edizione, tantissime emozioni agli appassionati di Gran Turismo Sport. Nella cornice australiana è stato l’asso giapponese Takuma Miyazono ad aggiudicarsi la vittoria alla Nations Cup mentre, per quanto riguarda la Manufacturer Series, il team BMW composto da Nicolas Rubilar, Coque Lopez, e Randall Haywood ha dominato gli avversari nella competizione a squadre che coinvolge i costruttori.

Nations Cup, fotofinish

Solo 0,032 secondi hanno permesso a Miyazono di salire sul gradino più alto del podio e di assicurarsi un sedile nella finalissima a Monaco. Grazie al suo sangue freddo e ad una strategia azzeccata il giapponese, a bordo della sua Red Bull X2019 Competition, è riuscito a rimanere davanti al rivale australiano Cody Latkovski sotto la bandiera scacchi che è stata esposta sul circuito di Dragon Trail. Terzo posto invece per Wong, staccato di oltre 5 secondi.

Gara superlativa per l’italiano Salvatore Maraglino che, dopo un’ottima prova nella semifinale A, conquista la quarta piazza dopo una gara in costante rimonta. Escluso purtroppo dalla finale che ha preso il via a Sydney il secondo italiano, Valerio Gallo, eliminato nella semifinale B che si è tenuta a bordo delle nuovissime Aston Martin DBR9.

Manufacturer Series, perfezione

Già nelle gare precedenti alla finale di Bathurst il team BMW ha dato prova di essere preparato tecnicamente e strategicamente ma, oltre a questo, Nicolas Rubilar, Coque Lopez, e Randall Haywood hanno messo in campo tutto il loro talento e desiderio di vincere. La loro leadership a bordo della BMW M6 GT3 difficilmente è stata messa in discussione dagli avversari, possiamo definirla perfezione?

Nicolas Rubilar, nel post gara, ha dichiarato ai microfoni di GT Planet: «Fondamentalmente abbiamo impiegato tutta la stagione 2019 per imparare a gestire al meglio il consumo carburante e le nostre strategie; in più c’è un bel rapporto di amicizia con i miei compagni, abbiamo deciso di fare squadra durante l’evento al Nurburgring dell’anno scorso».

Dietro alla vittoriosa BMW hanno terminato la gara il team Porsche (composto da Inostroza, Bayless e Simmons) mentre, sul gradino più basso del podio, è tornato il team Lexus (composto da Kawakami, Brooks e Beauvois)

Da non perdere il prossimo appuntamento del FIA World Tour di GT Sport che è previsto per il 22 e 23 maggio al Nurburgring, esattamente durante il weekend di gara della famosissima endurance da 24 ore.