Giochi PC

Football Manager 2012, DRM e rischio boicottaggio

Sega ha deciso d’implementare l’attivazione obbligatoria attraverso Steam per Football Manager 2012, in modo da prevenire la pirateria. Secondo i dati comunicati dall’azienda l‘ottanta percento degli appassionati della nota simulazione gestionale userebbe copie pirata.

Gli utenti dovranno così acquistare il gioco, installare Steam, attivare il titolo attraverso il network online di Valve e poi potranno cominciare a giocare. Sega insiste nel ribadire che questa singola attivazione sarà l’unica misura che l’azienda intraprenderà per difendersi dalla pirateria. Fortunatamente non ci sarà bisogno di giocare con una connessione internet perennemente attiva.

Nonostante le numerose rassicurazioni, l’annuncio dell’azienda ha creato disappunto fra i membri della community di Football Manager, che minacciano di boicottare l’acquisto. Per rimediare alla situazione Sega e gli sviluppatori dello studio Sports Interactive stanno cercando di calmare gli animi degli utenti e le lamentele sollevate dai potenziali acquirenti.

“L’anno scorso abbiamo deciso di non integrare attivazioni online finchè non avessimo trovato un metodo adeguato per lottare contro la pirateria senza penalizzare i consumatori”, ha dichiarato un portavoce di Sega.

Riuscirà la nuova tattica di Sega a far diminuire il numero di pirati? – Clicca per ingrandire

“Quest’anno abbiamo trovato una soluzione che reputiamo accettabile. I consumatori non dovranno compiere troppe operazioni e sarà una misura da ripetere soltanto una volta, senza nessun tipo di tracciamento o di rapporti intrusivi”, continua il comunicato, che potete leggere interamente (in inglese) cliccando su questo indirizzo.

Ricordiamo che Football Manager 2012 sarà disponibile il 21 ottobre su PC e Mac. I più curiosi potranno scaricare una demo, che uscirà un paio di settimane prima della data di distribuzione del gioco completo.