Giochi PC

Half-Life 3: realizzarlo è “una prospettiva terrificante”, dice Valve

Half-Life Alyx è stato annunciato ufficialmente. A marzo 2020 l’amata serie di Valve tornerà sulle macchine da gioco di tutti i fan, o perlomeno di quelli che possiedono un visore VR. Una buona fetta di videogiocatori sono rimasti delusi dal fatto che non ci sarà una versione classica del gioco, ma il team ha già spiegato che non sarebbe stato possibile crearla. Per ora, quindi, dovremo accontentarci e tornare a sognare Half-Life 3.

Proprio l’ormai mitologico terzo capitolo della serie è stato al centro di alcuni commenti di Robin Walker, designer di Valve. Lo sviluppatore ha affermato: “In tutta onestà, nel 2016 quando abbiamo dato il via a questo progetto, Half-Life era semplicemente terrificante. Half-Life 3 era una prospettiva terrificante e credo che passare a un titolo VR fosse un modo per autoconvincerci che potevamo farcela.”

Walker spiega poi che il punto fondamentale è stato comprendere il cuore del gameplay di Half-Life, sul quale costruire un’esperienza che fosse in grado di sfruttare le nuove possibilità offerte dalla realtà virtuale. Tutto questo permetteva di non pensare al fatto che stessero creando una sorta di Half-Life 3, preoccupandosi solo di creare un gioco godibile per il pubblico.

Half-Life Alyx, vi ricordiamo, sarà rilasciato su Valve Index, HTC Vive, Oculus Rift, Oculus Quest (se connesso a un PC tramite cavo) e Microsoft Mixed Reality. È attualmente in pre-vendita al prezzo di 44.99 euro ma è possibile ottenerlo gratuitamente se si acquista (o già si possiede) un visore Valve Index. Inoltre, se avete già acquistato anche i soli controller Index (quindi non il visore) otterrete comunque il gioco gratis. Diteci, cosa ne pensate di quanto annunciato dagli sviluppatori? Quello che avete visto vi convince?

In attesa di Alyx o di Half-Life 3, potete bervi una bevanda calda nella tazza Black Mesa.