Giochi PC

I vecchi Resident Evil in soggettiva, ancora più spaventosi

Con l'avvento di Resident Evil 7, debutta nella serie anche un'inedita visuale in prima persona, ma come sarebbero stati i precedenti capitoli della serie con una visuale in soggettiva? Un modder prova a darci la risposta.

copertina 87282990e4a0cc452fca85238e99cd15a

Alcuni dettagli sono più inquietanti e soprattutto particolari accorgimenti grafici saltano meglio all'occhio. È quanto ottenuto da Rod Lima, il modder che è riuscito a "revisionare" il vetusto Resident Evil: Umbrella Chronicles per Wii, in modo da eseguire l'avventura con la visuale in prima persona sfoggiata in Resident Evil 7.

Leggi anche Retro Corner: la storia di Resident Evil

Il risultato è un primissimo Resident Evil, con la veste del più recente Umbrella Chronicles, ma con una visuale in soggettiva che mette in risalto la famosa dimora degli Spencer, con un'illuminazione sgargiante, una maggiore attenzione ai dettagli della casa e un'apertura delle porte che strizza l'occhio proprio a quanto fatto con l'ultimo capitolo.

Il modder ha reso noto che non ha intenzione di completare l'intero gioco con le modifiche mostrate, ma si tratta senza dubbio di una chiave interessante sotto cui rivedere l'intera serie.

Se Resident Evil fosse stato fin da subito in soggettiva, avrebbe avuto lo stesso successo che conosciamo?

Resident Evil VII: Biohazard
Resident Evil VII: Biohazard - PS4 Resident Evil VII: Biohazard – PS4
  
Resident Evil VII: Biohazard - Xbox One Resident Evil VII: Biohazard – Xbox One
  
Resident Evil VII: Biohazard - PC Resident Evil VII: Biohazard – PC