Giochi PC

Mass Effect 3 Xbox 360 e il bug dell’Accademia Grissom

La versione italiana di Mass Effect 3 per Xbox 360 soffre di un fastidiosissimo bug nella sub-quest “Salva gli studenti dell’Accademia Grissom”. In pratica, secondo diversi giocatori che hanno aperto una petizione per chiedere a EA e Bioware di sviluppare un rapido fix, questo problema di programmazione “blocca il caricamento relativo alla sub-quest Salva gli studenti dell’Accademia Grissom costringendo a dover riavviare la console e impedendo il completamento della missione (cruciale perché introduce un nuovo personaggio in aggiunta all’equipaggio della Normandy)”.

“Con questa petizione vogliamo farci sentire da EA e Bioware affinché intervengano tempestivamente con un correttivo atto a correggere il bug. Anche se l’Italia è considerata il terzo mondo dell’industria videoludica, i nostri euro valgono come la valuta dei mercati importanti“.

Poiché si tratta di una sotto-missione, chi non l’ha già intrapresa può evitarla e proseguire nel gioco, ma è chiaro che la soluzione non può essere questa per chi ha sborsato dei soldi e ha tutto il diritto di lamentarsi – tra l’altro c’è appunto un personaggio in più. Capiamo quanto sia difficile sviluppare un titolo di tale portata, ma il rischio è che qui si parli più dei problemi che della bellezza di un titolo attesissimo, accolto dalla critica con gli onori che merita. Insomma, si potrebbe finire per dare ragione a chi non vede distinzione tra il ruolo di videogiocatori e beta tester (paganti).

Bioware ha dichiarato di essere impegnata per risolvere il problema, ma al momento non ci sono ulteriori notizie ufficiali, salvo la soluzione temporanea che consta nel “non installare il secondo disco di gioco sull’hard disk”. La software house ha però altri grattacapi a cui far fronte – salvo l’indignazione per il DLC al day one o le proteste per i finali non convincenti – e tra questi troviamo una versione PS3 che presenta evidenti cali di frame rate (spesso “crollano” dai 30 FPS previsti ai 20 FPS, spiega e mostra Eurogamer) e un altro bug che colpisce chi ha importato il proprio personaggio dai capitoli precedenti del gioco.

“Abbiamo determinato che l’importazione non corretta dei volti è un errore nel modo in cui il codice è rilevato nel trasferimento da Mass Effect 1 a Mass Effect 2 e poi a Mass Effect 3. Il team continua a indagare sui fix per questi problemi e sono la nostra preoccupazione principale”, ha dichiarato Chris Priestly di Bioware. C’è inoltre chi parla di doppiaggio non sincronizzato e texture in bassa risoluzione su PC. 

Insomma, chi non conoscesse il gioco o si fermasse solo al nostro racconto, non avrebbe la sensazione di essere davanti a un gran titolo, ma a qualcosa di sviluppato male e da cui quantomeno stare alla larga per qualche tempo. E poiché spesso la verità sta nel mezzo, vi chiediamo: giocatori troppo pignoli in alcuni casi oppure il gioco è semplicemente uscito troppo presto e meritava qualche mese di ulteriore ottimizzazione?