Nintendo Switch

Metroid Prime 4: emergono dei rumor sui problemi di sviluppo del gioco Nintendo

Come vi avevamo riportato, Nintendo ha annunciato di essere ripartita con lo sviluppo di Metroid Prime 4. La compagnia ha affermato che la qualità dell’opera non raggiungeva gli standard richiesti e quindi è stata presa la difficile decisione di azzerare il tutto. I lavori sono stati assegnati a Retro Studios, che potrà contare sulla collaborazione del producer Kensuke Tanabe.

Ovviamente la casa di Kyoto non è scesa nei dettagli riguardo i problemi avuti durante lo sviluppo. Abbiamo però modo di scoprire qualcosa di più tramite le parole di Imran Khan, Senior Editor di Game Informer. Possiamo leggere i suoi tweet qui sotto.

Come potete vedere, Khan afferma che Nintendo aveva dei problemi nella gestione dei molteplici team al lavoro sul gioco. Lo sviluppo tramite più studi (anche in luoghi geograficamente molto lontani) è una procedura comune nel mondo dei videogame, quando si parla di AAA e grandi compagnie, ma in questo caso pare che il lavoro di alcuni di essi non stesse procedendo bene. Sebbene alcune parti dello sviluppo fossero di qualità, la grande N ha deciso di cancellare il tutto. Pare inoltre che Retro Studios si sia proposta di subentrare alla sviluppo e abbia mostrato a Nintendo una demo convincente.

Infine, Khan afferma che Nintendo avrebbe dovuto annunciare la versione Switch della Metroid Prime Trilogy durante dicembre. Questo non è avvenuto, ma è possibile che accada presto, visto sopratutto il fatto che il rilascio di Metroid Prime 4 è slittato a data da definirsi. Nintendo vorrà certamente sopperire a questa mancanza con un porting. Ovviamente questi sono da considerare come dei rumor e non come dichiarazioni ufficiali. Cosa ne pensate?

Forse ci vorrà un po’ di tempo, ma possiamo già ora comprare la nostra Nintendo Switch, in previsione dell’arrivo di Metroid Prime 4.