PlayStation 5

PlayStation 5: ecco le prime informazioni ufficiali

Tramite le pagine di Wired USA possiamo scoprire le prime vere informazioni ufficiali su PlayStation 5, condivise da Mark Cerny in persona durante una presentazione a porte chiuse nel quartier generale di Sony a Foster City, California. La next-gen di casa Sony non pare essere solo un upgrade di PS4 Pro, ma punta a essere una vera nuova console, che cambi le carte in tavola.

Per iniziare, però, è stato confermato che PlayStation 5 (nome che però non è stato ancora ufficializzato) non uscirà nel 2019, ma molti team di sviluppo sono già al lavoro su vari titoli dedicati. È stato inoltre detto che la CPU è basata sulla terza generazione di AMD Ryzen e contiene un Zen 2 7 nanometri da otto core, mentre la GPU sarà una variante personalizzata della Navi Radeon che supporterà il Ray Tracing.

Il chip AMD includerà un’unità personalizzata per l’audio 3D: Cerny è convinto che ridefinirà ciò che i suoni possono trasmettere in un videogame. Una delle parole usate da Cerny per descrivere l’audio è stata “presenza”, ovvero la sensazione di esistere all’interno di un ambiente simulato, similarmente a quanto succede con la realtà virtuale.

A questo riguardo, gli è stato chiedo qualche dettaglio su una potenziale PS VR 2 da usare con PlayStation 5: Cerny non ha voluto sbottonarsi, ma di certo Sony ha dei piani per la realtà virtuale.

Inoltre, monterà un SSD: durante la presentazione, basata su un vecchio dev-kit (quindi più lento di ciò che sarà PlayStation 5), Cerny ha mostrato il tempo richiesto da un caricamento in Marvel’s Spider-Man su PS4 (15 secondi) per poi far vedere la stessa cosa sul dev-kit. Il tempo è stato di 0.8 secondi. Non si sa precisamente che tipo di SSD fosse montato sul dev-kit, però. È stata confermata la retrocompatibilità all’intera libreria PlayStation 4 e il supporto alle risoluzioni fino all’8K.

Non sono stati rilasciate informazioni legate a servizi o, in generale, una visione d’insieme sull’obbiettivo di Sony con PlayStation 5, ma questo primo reveal a porte chiuse serviva a dare i primi dettagli sulle componenti hardware della console e su quello che potrà fare. Speriamo che vengano presto rivelati nuovi dettagli a un evento pubblico: l’attesa si fa sempre più dura.