PlayStation

PS5 e Euromediashop: parla il titolare, “volevo intascare solo 2000€”

Tutti sicuramente conosceranno la vicenda delle PS5 e Euromediashop, azienda che si occupa “di prodotti dell’elettronica di consumo e telefonia mobile”. Nonostante tutto, siamo giunti davvero al suo epilogo ma in questi giorni stanno emergendo ulteriori dettagli, parole del titolare truffaldino che fanno sicuramente pensare meglio alla trappola architettata. Ai microfoni di una emittente televisiva locale, sono arrivate le sue parole riferite al suo legale: “Volevo intascare solo due o tremila euro, la cosa è sfuggita di mano”, avrebbe detto.

Il legale ha poi continuato: “Pensava di truffare due o tre persone per racimolare due o tremila euro e poi chiudere tutto. La cosa gli è sfuggita un po’ di mano”. Si avvia dunque verso l’aula di tribunale il caso di Euromediashop. Il sito nelle ultime settimane era inaccessibile ed in più, il famoso magazzino contenente le PS5 a prezzo ribassato, è risultato vuoto da anni.

Recensione PS5

L’avvocato di Ciciriello, il titolare, continua a dichiarare come se l’uomo avesse intenzione fin dall’inizio di fregare un piccolo numero di persone, arrivando alla cifra da lui pensata. Non era in grado di capire la grossa domanda del pubblico. Il suo cliente infatti nel giro di poco tempo si è trovato tra le mani una cifra ben più grossa di quella architettata. Migliaia gli ordini, centinaia di migliaia gli euro finiti sul suo conto e poi svaniti nel nulla (o in beneficenza come ha dichiarato lo stesso Ciciriello), ma questo sarà il compito delle forze dell’ordine che già stanno indagando.

Insomma, il caso Euromediashop e le PS5 a prezzo scontato sembra, a questo giro, avere un epilogo vero e proprio. Nella precedente notizia vi abbiamo parlato che, nel caso foste stati truffati, l’associazione CODICI può aiutarvi a ricevere un rimborso, nel loro sito trovate tutti i dettagli.

A questo indirizzo Amazon potete monitorare ed eventualmente acquistare PS5.