Giochi PC

Rainbow Six Siege, la saga farà ritorno al single-player?

Tra i titoli multi-player di maggior successo degli ultimi anni c’è senza ombra di dubbio alcuno anche Rainbow Six Siege. L’ultimo episodio della saga ispirata ai racconti del celebre scrittore Tom Clancy ha infatti spopolato tra streamer e videogiocatori, grazie ad un gameplay di grande qualità.

Ubisoft, visto il successo di Rainbow Six Siege, ha ovviamente contribuito a mantenere in auge il titolo, con una programmazione serrata di update ed aggiornamenti. Tra mappe, operatori e oggetti personalizzabili la community ha infatti sempre tra le mani nuove e intriganti feature con cui interagire. Supportare un titolo uscito quasi quattro anni fa, per l’esattezza nel Dicembre 2015, non deve però essere facile e la software house francese ha deciso di chiedere aiuto ai propri fedeli appassionati tramite un sondaggio.

In tale questionario Ubisoft, tra le altre cose, ha inserito una lunga serie di modalità, chiedendo ai vari utenti di dare un voto ad ognuna di esse. Tra nuove versioni dei classici ruba la bandiera e deatmatch a squadre sono sbucate diverse interessanti opportunità. Le più degne di nota sono sicuramente quelle che prevedono una nuova intera campagna single-player o una modalità open world.

Un ulteriore domanda nel questionario chiede inoltre quanto saremo disposti a pagare per un gioco completamente nuovo basato su Rainbow Six Siege, ma con una direzione differente. Domanda che accende decisamente la curiosità dei giocatori ma che purtroppo non significa per forza che a breve Rainbow Six tornerà a essere un first person shooter single-player. Ciò indica piuttosto che Ubisoft sta sondando seriamente il terreno riguardo tale eventualità.

E voi, sareste felici di un ritorno alle origini della saga o preferite la deriva presa dall’ultimo episodio?

Se volete addentrarvi nel titolo di Ubisoft potete farlo a questo link